Sotto il sole di Riccione: videointervista a Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino e Saul Nanni

Vincenzo non ci vede, per questo sua madre gli sta sempre addosso, anche in vacanza. Camilla sta con un ragazzo che non la fa star bene ma lo capirà più avanti quando incontrerà Vincenzo. Marco è innamorato ma lei non lo sa, è romantico e troverà un modo per dirglielo che non sarà proprio discreto. Rispettivamente interpretati da Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino e Saul Nanni, facce fresche e più che note della nostra TV e non solo, sono tre dei protagonisti di Sotto il sole di Riccione (qui le conferenze stampa con sceneggiatore, regista e tutti i protagonisti), su Netflix da mercoledì primo luglio, una specie di Sapore di mare che dagli anni Ottanta si catapulta ai giorni nostri, con la stessa Isabella Ferrari non più ragazzina spensierata ma madre apprensiva e ansiosa, appunto, di Vincenzo, e la firma in calce alla sceneggiatura di Enrico Vanzina proprio come per Sapore di mare diretto dal fratello Carlo che però non c’è più, e allora dietro alla macchina da presa troviamo gli YouNuts! Eccoli dunque i tre giovani ma non inesperti attori tra i più promettenti del panorama nostrano, catapultati nella classica atmosfera vanziniana tra mare, sole e amore di Sotto il sole di Riccione ma con telefonini e tecnologia annessi, anche se non c’è connessione che tenga quando l’adolescenza, o ciò che arriva subito dopo, ti fa sentire al centro del mondo e ti fa vedere l’amore come l’unica cosa che conta. Che poi magari è proprio così. Atmosfera decisamente lontana da quella di Baby per Lorenzo Zurzolo ad esempio, il più veterano del grande schermo dove ha iniziato nel 2012 con Com’è bello far l’amore di Brizzi per arrivare a Compromessi sposi di Miccichè passando per Una famiglia perfetta, Outing e Sconnessi. O anche da quella di Che Dio ci aiuti, Don Matteo o anche Skam e Liberi tutti per Ludovica Martino che al cinema ha già debuttato l’anno scorso con Il Campione, così come per Saul Nanni che da Alex&Co e serie come Non dirlo al mio capo o Scomparsa, anche lui ha saltato nel grande schermo già nel 2016 con Come diventare grandi nonostante i genitori mentre l’anno scorso lo abbiamo visto in Mio fratello rincorre i dinosauri. Li abbiamo incntrati via Zoom, ecco la nostra videointervista a Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino e Saul Nanni: