I fantasmi di Portopalo, videointervista a Angela Curri

L’abbiamo vista in Braccialetti Rossi, poi ci ha fatto ridere e sorridere ne La mafia uccide solo d’estate, la serie TV tratta dall’omonimo film omonimo di Pif dove interpretava la figlia adolescente di Pia e Lorenzo Giammarresi al secolo Anna Foglietta e Claudio Gioè, adesso ritroviamo Angela Curri ancora nel ruolo di una figlia, quella di Beppe Fiorello ne I fantasmi di Portopalo, miniserie in due puntate diretta da Alessandro Angelini e tratta da una storia vera raccontata nel libro omonimo di Giovanni Maria Bellu, in onda stasera, lunedì 20 febbraio, e domani su Rai 1, storia di un naufragio tenuto nascosto per anni, “il padre di tutti i naufragi” ci ha detto Beppe Fiorello che interpreta Saro Ferro, vero nome del pescatore Salvo Lupo, nella nostra videointervista che potete vedere qui. Anche Saro per diversi anni rispetta il silenzio concordato con gli altri pescatori sui corpi via via ritrovati e rigettati in mare, finché non decide di parlare e in qualche modo proprio grazie a sua figlia Meri, interpretata appunto da Angela Curri (che nella realtà si chiama Giusi Lupo), che vuole fare l’attrice e ha vinto un concorso di bellezza, così lui da Portopalo l’accompagna a Roma per un provino ed è qui che incontra il giornalista Giacomo Sanna (Giuseppe Battiston) cui rivela del relitto della nave fantasma di cui nessuno ha mai parlato e dei suoi quasi 300 morti. E anche perché quel ragazzo ripescato dal mare cinque anni prima e quel documento rinvenuto poi, gli fanno pensare inesorabilmente ai suoi di ragazzi, e anche se parlare reca danno sia a lui che alle aspirazioni della figlia, “ha fatto soltanto ciò che era giusto fare” ci dice Angela Curri nella nostra videointervista: