Angela Curri, mina vagante in La mafia uccide solo d’estate. Videointervista

In Braccialetti Rossi 2 era Bea, la ragazza arrivata in ospedale in stato di coma a causa di un incidente provocato da Chicco e poi risvegliata grazie a Rocco, ma nella terza stagione i fan della serie con Leo, Cris  e tutti gli altri non l’hanno più trovata. La ritroviamo però ne La mafia uccide solo d’estate, la serie tratta dal film omonimo di Pif al via domani, lunedì 21 novembre su Rai 1 diretta da Luca Ribuoli. Angela Curri, vent’anni, di Locorotondo, in provincia di Bari, interpreta la sua omonima Angela, figlia di Pia e Lorenzo Giammarresi, ovvero Anna Foglietta e Claudio Gioè (qui la nostra videointervista ad Anna Foglietta e Claudio Gioè), nonché quindi sorella maggiore di Salvatore (Eduardo Buscetta), una “mina vagante” ci dice lei stessa nella nostra videointervista che trovate a fine articolo, una ragazza in piena esplosione adolescenziale con tanti ideali e tanta voglia di indipendenza che darà filo da torcere a mamma e papà con cui è perennemente in rotta mentre, al contrario, è ogni giorno alle prese con un nuovo amore. Tanti inoltre i nuovi impegni televisivi e cinematografici per Angela Curri che sarà presto La Fornarina, amante e musa di Raffaello Sanzio da lui immortalata nel celebre dipinto, in Raffaello – il principe delle arti, il film documentario dedicato al pittore e architetto rinascimentale interpretato da Flavio Parenti e prodotto da Sky che vedremo a primavera al cinema e poi su Sky 3D. Sempre sul grande schermo la vedremo presto anche nell’opera prima di Cosimo Terlizzi intitolata Dei. Ma intanto da domani eccola ne La mafia uccide solo d’estate ed ecco la nostra videointervista ad Angela Curri: