La strada di casa, videointerviste a Thomas Trabacchi e Christiane Filangieri

Michele è il miglior amico di Fausto e quando quest’ultimo entrerà in coma per restarci ben cinque anni, si prenderà cura della sua famiglia, con tutto l’amore di cui è capace, forse anche un po’ troppo. Tutto ciò accade ne La strada di casa, al via stasera, martedì 14 novembre su Rai 1 diretta da Riccardo Donna, dove Fausto è Alessio Boni (qui la nostra videointervista ad Alessio Boni) e Michele è Thomas Trabacchi, volto noto della fiction italiana (Non uccidere, 1992, 1993) e non solo tanto che lo vediamo in questi giorni al cinema in Nico,1988 di Susanna Nicchiarelli (Premio Orizzonti a Venezia 74) e dal 29 novembre lo ritroviamo in sala anche in Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini (coregista anche di Gomorra 3) accanto a Lucia Mascino e alla sua compagna Carlotta Natoli, “un uomo complesso e combattuto” ci racconta nella nostra videointervista che trovate a fine articolo. Dunque, tornando alla storia de La strada di casa, quando Fausto si sveglierà troverà le cose molto diverse da come le aveva lasciate e, soprattutto, non si ricorderà di fatti e persone salienti della sua vita precedente all’incidente che lo ha mandato in coma per così tanto tempo. Non si ricorderà nemmeno, ad esempio, di Veronica, una giovane donna molto diversa da sua moglie Gloria (Lucrezia Lante della Rovere) che dice di essere la sua amante: ad interpretarla è Christiane Filangieri che praticamente non molla il martedì sera di Rai 1 visto che l’abbiamo lasciata solo la scorsa settimana nell’ultima puntata de Il Paradiso delle signore 2 nei panni anni cinquanta della signorina Mantovani, e che dal 23 novembre vedremo anche lei al cinema in Caccia al tesoro di Carlo Vanzina nel ruolo di “una ladra, prostituta dell’est, spogliarellista” ci anticipa lei stessa. Di tutto ciò abbiamo parlato direttamente con loro, ecco dunque le nostre videointerviste a Thomas Trabacchi e a Christiane Filangieri: