I Croods 2 Una nuova era: videointervista a Francesco Pannofino

Riecco i Croods. Torna sul grande schermo la prima famiglia della storia, anche se in realtà ce n’erano almeno altre tre o quattro, ma sono state tutte annientate dal gelo o dai mostri preistorici. Loro invece, i Croods, non solo hanno resistito per tutto il primo film della Dreamwork Animation del 2013, anche grazie al giovane Guy e alle sue idee, ma sono ancora belli vispi e pronti per una nuova avventura, anzi per una nuova era. Si intitola proprio così infatti, I Croods 2 Una nuova era il secondo film della saga che ci riporta all’era croodacea dove ritroviamo papà Grug, sempre grande e grosso che, se si era già alquanto evoluto nel primo capitolo diventando un po’ meno terrorizzato dai cambiamenti e preferendo la luce al buio di una pur sicura caverna, qui continua il suo percorso ma, ahimè, c’è qualcuno già molto più evoluto di lui, anzi, più di qualcuno. Scampato il pericolo della fine del mondo, ne arriva infatti un altro che dal naturale si sposta, per così dire, al sociale. I Croods scoprono infatti di non essere più soli al mondo e mentre cercano e trovano un posto nuovo per vivere, in realtà un vero Paradiso con tanto di muro di protezione, si imbattono nei Superior: mamma Speranza, papà Filo, figlia Aurora, e tecnologia a gogò (tutto relativo ai tempi, ovviamente).

Ma andiamo con ordine. Oltre al già citato Grug, ne I Croods 2 Una nuova era ritroviamo anche Eep, la coraggiosa, audace, forte, intraprendente e ribelle figlia adolescente che ha tenuto banco per tutto il primo film. Così come ritroviamo il figlio timido e accondiscendente Tonco e la piccola e un po’ aggressiva Sandy, e naturalmente sua moglie (ma saranno sposati?) Ugga. Senza dimentcare la sarcastica Nonna… Il branco fa branco è ancora il motto di Grug che tuttavia nulla può nei confronti del progresso che, a quanto pare, lentamente avanza. I Superior, c’è poco da fare, sono avanti: coltivano terreni, hanno una casa sull’albero con tanto di ascensore, si vestono meglio, e sono pure accoglienti. Ma l’idillio non durerà molto perché le vecchie abitudini sono sempre dure a morire. Anche se poi l’amore, anche quello tra Eep e Guy, trionfa sempre. E alla fine a vincere saranno anche l’amicizia e la forza della convivenza perché soltanto insieme e riponendo fiducia l’una nell’altra le due famiglie, così differenti tra loro, potranno scampare il pericolo e tuffarsi nell’avventura al di là del muro, verso un futuro, insieme. Che avessimo ancora qualcosa da imparare dai nostri antenati preistorici?

Diretto da Joel Crawford e prodotto da Mark Swift, I Croods 2 Una nuova era sbarca al cinema mercoledì 14 luglio con le voci italiane di Alessandro e Leo Gassmann, rispettivamente nei ruoli di Filo e Guy; di Benedetta Porcaroli e Alice Pagani che doppiano Aurora e Eep, così diverse da diventare grandi amiche (proprio come Chiara e Federica interpretate dalle due giovani attrici in Baby); di Virginia Raffaele che fa parlare Speranza e di Francesco Pannofino che dopo ben otto anni torna nei panni di Grug. E a breve anche in quelli di Renè Ferretti nella nuova attesa stagione di Boris su Star. La nostra videointervista a Francesco Pannofino: