Da Boris a Le Fate Ignoranti: le nuove serie che vedremo su Star (Disney+)

Boris 4, la serie Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek tratta dal film, The Good Mothers, serie crime che racconta una storia vera… sono le prime tre produzioni originali italiane di Star, brand tutto nuovo di intrattenimento che dal 23 febbraio troveremo nel servizio streaming Disney+. Star, che debutterà come sesto brand accanto a Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic arricchendo ulteriormente l’offerta della piattaforma, è stato presentato oggi con un evento virtuale nel corso del quale, in merito alle serie italiane, Alessandro Saba, Director Original Production, ha spiegato: “è molto importante che gli spettatori si possano identificare nei programmi e film Disney+ e che vedano riflesse in queste storie le proprie esperienze, la nostra intenzione è di lavorare con i migliori produttori indipendenti e con i più affermati creativi di scrittura e regia italiani, sempre con un occhio attento ai talenti emergenti e alle nuove realtà produttive del nostro mercato“. Annunciato l’ambizioso progetto di Disney+ di ordinare ben cinquanta produzioni in Europa entro il 2024, e di ogni genere: si spazia dal drama alla commedia allo sci-fi e documentari. “L’arrivo di Star – ha spiegato  Kathryn Fink, General Manager Media – nasce dal forte interesse del pubblico adulto già abbonato di avere su Disney+ ancora più contenuti dedicati”.

Si comincia dunque con Boris 4, 6 episodi di mezz’ora ciascuno, scritti e diretti da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo e prodotti da Lorenzo Mieli per The Apartment (Fremantle), a raccontare, dopo tre stagioni e un film, ancora il dietro le quinte del mondo del cinema e della televisione con il ritorno della storica troupe su un set in un mondo, però, dove a dettare legge ora sono i social, gli influencer e le piattaforme streaming. Otto invece gli episodi de Le Fate ignoranti, versione seriale dell’omonimo film scritta sempre da Ferzan Ozpetek che la dirige anche, e da Gianni Romoli, Carlotta Corradi, Massimo Bacchini per R&C Produzioni, e che riprende il mood della pellicola:  Massimo muore in un incidente d’auto e poco dopo la moglie Antonia scopre che suo marito aveva una relazione omosessuale con un uomo di nome Michele. Devastata dalla notizia, Antonia si ritroverà a stringere un’amicizia inaspettata e commovente con Michele e la sua cerchia di amici eccentrici. “In questa serie ci sarà molta italianità – ha rivelato il regista italo turco nel corso dell’evento come vedete nel video a fine articolo – e molti di quegli elementi che hanno reso affascinante l’Italia nel mondo, dalla luce, alle opere e tanto altro. Sono sicuro che sarà anche un’occasione di rinnovamento per me e per il mio lavoro”. The Good Mothers invece, che si snocciola in 6 apisodi di un’ora, racconta  la ‘ndrangheta dal punto di vista delle donne. Scritta dal vincitore del BAFTA Stephen Butchard (Baghdad Central) e basata sul libro del giornalista premiato dalla Foreign Press Association, Alex Perry, The Good Mothers, prodotta da Juliette Howell e Tessa Ross per House Productions (Brexit: The Uncivil War) e Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, narra la storia vera di tre donne nate nei clan che decidono di collaborare per combattere le proprie famiglie in nome del diritto di sopravvivere e di costruire un nuovo futuro per i loro figli. 

Al momento del lancio di Star in Italia si aggiungeranno ai titoli già presenti su Disney+, 42 serie TV, 249 film e una lista di 5 Star Original. Tra i titoli in streaming solo su Disney+ e disponibili dal 23 febbraio, il thriller poliziesco Big Sky, creato dal narratore visionario David E. Kelley (Big Little Lies – Piccole grandi bugie, The Undoing – Le verità non dette); Love, Victor,  spin-off di Tuo, Simon scritta dagli sceneggiatori originali del film Isaac Aptaker (This Is Us) e Elizabeth Berger (This Is Us); la sitcom animata Solar Opposite, co-creata da Justin Roiland (Rick & Morty) e Mike McMahan (ex assistente sceneggiatore di Rick & Morty); oltre alle serie drama Helstrom il cui produttore esecutivo è Paul Zbyszewski insieme a Karim Zreik e Jeph Loeb, e Godfather of Harlem con Forest Whitaker, scritta da Chris Brancato e Paul Eckstein.

Ecco la videosintesi dell’intervento di Ferzan Ozpetek che presenta la serie Le Fate ignoranti e la clip di presentazione di Boris 4 con Francesco Pannofino: