Filming Italy Los Angeles: videoincontro con Gabriele Muccino, Salvatore Esposito, Federica Pellegrini

Torna il Filming Italy Los Angeles. L’appuntamento con la settima edizione del Festival che, oltre a promuovere l’Italia come set cinematografico e ponte tra la cultura italiana e americana, sostiene la crescita culturale italiana attraverso il suo cinema, è da lunedì 28 febbraio e fino a giovedì 3 marzo. A Giancarlo Giannini il ruolo di presidente onorario di questa edizione mentre Gina Lollobrigida presiederà il comitato d’onore.

Vastissimo il programma del Filming Italy Los Angeles creato e organizzato da Tiziana Rocca, Agnus Dei e dall’Istituto Italiano di Cultura Los Angeles, con più di 50 titoli tra film, serie televisive, cortometraggi e docufilm italiani, molti dei quali ancora inediti in tutto il mondo, 26 masterclass e diversi panel con tantissimi ospiti come Billy Zane e Vanessa Hudgens. A Gabriele Muccino, ospite d’onore, il Filming Italy Los Angeles dedica una maratona speciale nel corso della quale il regista romano presenterà la sua autobigrafia La vita addosso. Io, il cinema e tutto il resto, e verrà proiettato il suo ultimo film Gli anni più belli e le prime puntate della serie A casa tutti bene. A Muccino verrà anche consegnato il Filming Italy Achievement Award per la sua carriera dalle mani della star hollywoodiana Rosario Dawson.

Tra i primissimi eventi a ripartire in presenza a Los Angeles e con tantissimi ospiti dal vivo, il Filming Italy Los Angeles si aprirà con un’esibizione live de Il Volo sul palco dell’Harmony Gold Theater, un recital dedicato al Maestro e compositore premio Oscar Ennio Morricone. E per il loro ultimo album che ripercorre le melodie leggendarie del Maestro, Piero, Ignazio e Gianluca riceveranno il Filming Italy Los Angeles Music Award.

Altro super ospite Salvatore Esposito che per la serie Gomorra riceverà il Filming Italy Best Movie Award. Mentre a Pio e Amedeo, in occasione della proiezione del loro film Belli Ciao, andrà Filming Italy Los Angeles Best Comedy Award. Ci sarà anche Federica Pellegrini con il documentario Underwater a lei dedicato e diretto da Sara Ristori.

Sono molto felice di poter tornare a Los Angeles quest’anno, affrontando così una riapertura maggiore rispetto alla passata edizione, con un festival che si terrà al 50% dal vivo ma che non abbandonerà l’altra metà in digitale –  dice Tiziana Rocca, che è anche Direttore artistico del Festival – Grazie alla piattaforma streaming, infatti, è stata possibile una sempre maggiore partecipazione del pubblico, tra cui tantissimi giovani studenti dislocati in diverse aree degli Stati Uniti. Quest’anno ci concentreremo su alcune tematiche sociali che ritengo particolarmente importanti, come i diritti umani e le pari opportunità, la valorizzazione delle donne nel mondo lavorativo, soprattutto in quello del Cinema e poi ancora sulle problematiche ambientali che stanno affliggendo il Pianeta e minacciano il futuro stesso dei giovani”. Programma completo e calendario su https://www.filmingitalylosangeles.it/

Ecco le dichiarazioni di Gabriele Muccino, Salvatore Esposito, Federica Pellegrini e della neo regista Alessia Bottone alla presentazione del Filming Italy Los Angeles: