Live For Syria, il concerto evento di #EveryChildIsMyChild

Daniele Silvestri, Emma Marrone, Irene Grandi, Mario Venuti, Frankie Hi-Nrg Mc, Tosca, Roberto Angelini, Marina Rei e molti altri stasera, sabato 5 agosto, nel parco archeologico di Vulci, nel viterbese, per Live For Syria, il grande concerto, ma non solo, organizzato in primis da Daniele Silvestri (qui la nostra videointervista a Daniele Silvestri) cui è affidata la direzione artistica dell’evento, per #EveryChildIsMyChild, l’associazione nata spontaneamente da un folto gruppo di artisti per sostenere i bambini della Siria vittime della guerra, una forza collettiva sorta sull’onda di un’emozione forte e straziante all’indomani della strage ad opera dell’attacco chimico del 4 aprile scorso a Khan Shaykhun, cominciata subito a farsi sentire sui social, artista dopo artista, da Anna Foglietta, la scintilla da cui è nato tutto (qui la nostra videointervista ad Anna Foglietta) a Lino Guanciale, da Carlotta Natoli (qui la nostra videointervista a Carlotta Natoli) a Fabrizio Frizzi (qui la nostra videointervista a Fabrizio Frizzi), da Andrea Rivera a Martina Colombari (qui la nostra videointervista a Martina Colombari) con l’hashtag #EVERYCHILDISMYCHILD e la richiesta immediata di un intervento diplomatico da parte degli organismi internazionali a tutela dei bambini nei territori di guerra, e ora passata all’azione per raccogliere fondi e aiutarli concretamente.

A Tosca l’onore di aprire la serata al tramonto con un set acustico di pianoforte, violoncello e chitarra formato da Massimo De Lorenzi, Giovanna Famulari, Alessia e Fabia Salvucci, poi dalle 21.30 i musicisti di Daniele Silvestri, ovvero Piero Monterisi alla batteria, Gianluca Misiti e Duilio Galioto alle tastiere, Gabriele Lazzarotti al basso, Daniele Fiaschi alle chitarre, Marco Santoro al fagotto, alla tromba e ai cori, diventano la resident-band di Live For Syria affiancando Emma Marrone, Frankie HI-NRG MC, Marina Rei, Roberto Angelini, Mario Venuti, Irene Grandi, Wrongonyou, Diodato accompagnato dai musicisti Danilo Bigioni e Alessandro Pizzonia, Mirna Kassis, Diego Mancino e lo stesso Daniele Silvestri nelle loro esibizioni tra duetti e jam che li vedranno spesso insieme sul palco.

Concerto ma non solo, dicevamo, perché Live For Syria non è solo musica, ma una vera e propria maratona di spettacolo dalle 19 a sera inoltrata cui in vario modo, con recite, letture, laboratori e quant’altro, prendono parte Anna Foglietta, Vittoria Puccini, Pierfrancesco Favino, Paolo Genovese, Massimiliano Bruno, Edoardo Leo, Vinicio Marchioni, Michele Riondino, Andrea Bosca, Paola Minaccioni e Lillo che interagiranno con i musicisti durante il concerto finale, Angela Curri, Anna Ferzetti, Camilla Filippi, Daniele Coscarella, Edoardo Natoli, Marco Todisco, Milena Mancini, Tosca D’Aquino. E ci sono anche le esibizioni di Mirko E Il Cane, Andrea Satta e Angelo Pellini in Favole, Mamme, Canzoni in Ambulatorio e in Piazza, e Adriano Russo. Un evento benefico, una festa in musica, un’iniziativa allegra e socializzante aperta anche ai bambini cui sono dedicate tante attività da svolgere con gli artisti stessi, come letture, colorazioni su tessuti e diversi materiali, e anche photo opportunity e casting aperti, proprio perché pensata per i bambini, quelli della Siria in guerra: per loro con il ricavo di Live For Syria verrà costruita la Plaster School, una scuola da realizzare con la onlus Insieme si può fare a Reyhanli, al confine turco-siriano, per un primo gruppo di 50 bimbi cui offrire anche da mangiare e cure mediche. In contemporanea e in collaborazione con Live For Syria stasera il Festival di Lampedusa dedica una serata ai bambini con laboratori e proiezioni mentre Radio 2, partner dell’iniziativa, segue l’evento in diretta. Live For Syria non è che il primo intervento concreto di #EveryChildIsMyChild, cui segue un libro di storie vere ma anche un po’ magiche come solo la felicità sa essere, che sarà pubblicato dalla Salani, scritto a tante mani, tra cui quelle di Claudio Bisio, Fedez, La Pina, Luca Argentero, Martina Colombari, Paolo Calabresi, Violante Placido. #EveryChildIsMyChild sarà presente anche Festa del Cinema di Roma.