Calcolo infinitesimale: oggi in sala e all’Isola del Cinema. Videointervista a Luca Lionello

Roberto ha scritto un romanzo che gli ha dato grande fama, ma è stato tanto tempo fa, era giovane, mentre oggi, più o meno a mezzo secolo di vita, si è ritirato nelle siciliane Eolie e vive a Stromboli nascosto al mondo. Nessuno sa più niente di lui anche se il suo libro continua a mietere consensi e acclamazioni anche a distanza di così tanto tempo, tranne Valeria che fa la giornalista e che riesce a scovarlo e a prendere un appuntamento con lui per l’intervista dell’anno. Tra i due nasce qualcosa, chiamatela attrazione, curiosità o seduzione, fatto sta che cominciano a scrutarsi, annusarsi, fino a spiarsi tra appostamenti e pedinamenti arrivando a scoprire che qualcosa e qualcuno che non è proprio come o chi sembrava. Perché essere sinceri è una virtù, mentire un’arte, recita il sottotitolo di Calcolo Infinitesimale, protagonisti Luca Lionello e Stefania Rocca che è anche coproduttrice, scritto e sceneggiato da Enzo Papetti che lo dirige assieme a Roberto Minini Merot che è anche produttore esecutivo, con le musiche di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura. Premiato al New York Festival, presentato in anteprima domenica scorsa al Taormina Film Fest che l’ha selezionato per il concorso Filmmakers in Sicilia, Calcolo infinitesimale arriva oggi, giovedì 16 giugno in sala distribuito da Mariposa Cinematografica, e stasera stessa all’Isola del Cinema di Roma accompagnato dai due protagonisti.

Una sorta di thiller decisamente fuori genere, ironico e leggero, benché dominato dall’attività vulcanica di Stromboli, che è sì un’isola ma anche un vulcano, un po’ teatro un po’ fumetto. “Il nostro è un tentativo di abbandonare la commedia di costume o dialettale, di introspezione psicologica o di analisi sociale – dicono i registi – Abbiamo scelto di percorrere una strada apertamente antirealistica. Ci è sembrata una piattaforma di lavoro interessante, che potesse consentirci margini maggiori di sperimentazione e ibridazione. Il nostro referente prioritario è e rimane il pubblico che va al cinema per divertirsi ed essere in qualche modo provocato”. Ecco la nostra videointervista a Luca Lionello realizzata alla presentazione dell’Isola del Cinema: