American Horror Story 6: Roanoke. Arriva pure Cuba Gooding Jr.

Shelby e Matt non sono quella che propriamente si potrebbe definire la coppia più fortunata del mondo. Certo si amano tanto, così tanto che gli amici non vogliono uscire con loro perché troppo perfetti, racconta lei. Lei che insegna yoga ed è così che si sono conosciuti, con una lezione durante la quale lui si sloga una caviglia, e forse era un presagio… Poi da lì non si sono mai più lasciati e tutto fila liscio finché non si imbattono per strada in una gang impegnata in un rito di iniziazione, il che consiste nel prendere il primo tizio che passa e massacrarlo di botte e il primo tizio che passa quella sera è Matt, e c’è pure Shelby perché sono usciti a festeggiare la promozione di lui e la gravidanza di lei.. ma il peggio deve ancora arrivare: in Nord Carolina, in quel “un posto silenzioso, magnifico e tranquillo” dove vanno per dimenticare, di notte ci sono voci e lamenti, colpi sulla porta, oggetti che volano e pioggia di denti, e brutta gente che ti entra in casa con torce e coltelli, strani totem e facce da maiali…

Se all’orrore non c’è mai fine, perché dovrebbe finire American Horror Story? Dopo Murder House, Asylum, Coven, Freak Show e Hotel, eccoci dunque alla sesta stagione intitolata Roanoke della serie TV di Ryan Murphy, la più terrificante e stravagante del piccolo schermo, da stasera, venerdì 21 ottobre, alle 21.50 su Fox, dove ancora una volta cambiano i personaggi ma non gli attori, seppur con qualche nuova entrata e il tutto inizia in modo ancor più insolito, con Shelby e Matt che partecipano a una sorta di docureality in cui raccontano la loro terribile storia e poi sono impersonati da due attori, insomma, la TV nella TV. C’è sempre Sarah Paulson che è Shelby e che da Il caso O.J.Simpson: American Crime Story si porta dietro Cuba Gooding Jr. che fa Matt, c’è Lily Rabe che è sempre Shelby, quella vera, si fa per dire, mentre per il vero Matt direttamente da The Knick arriva André Holland; c’è Kathy Bates che tanto per cambiare fa la macellaia, e ci sono pure Denis O’Hare, Wes Bentley, Evan Peters, Cheyenne Jackson e Angela Bassett; tornano persino Taissa Farmiga e Finn Wittrock e anche Matt Bomer e Lady Gaga, ma come special guest, però protagonista di una rivelazione che cambierà di netto l’andazzo della serie nel sesto episodio e che ci riporterà a Coven perché lei è la suprema, ma non mancheranno indizi che ci riporteranno pure a Freak. “La stagione è stata scritta come se fosse divisa in due diversi show – spiega Ryan Murphy – succederà qualcosa che porterà metà del cast a fare qualcosa di completamente diverso da quello che avete visto nei primi cinque episodi. Persino gli attori erano all’oscuro di tutto e solo prima di iniziare le riprese del quarto episodio li abbiamo avvisati…”