Volevo fare la Rockstar 2: videointerviste a Riccardo Maria Manera e Francesco di Raimondo

Due anni sono abbastanza per crescere e per cambiare. E poi l’amore cambia le persone. Persone come Eros, ad esempio, che grazie al suo incontro con Fabio capirà che la vita va vissuta secondo la propria natura, i propri desideri, le proprie aspirazioni. Due anni o poco più sono passati dalla prima stagione di Volevo fare la Rockstar ed ecco la seconda che parte, sempre su Rai 2 mercoledì 23 marzo, sempre diretta da Matteo Oleotto. Per chi non avesse visto la prima – e vi consigliamo di recuperarla – la protagonista è Olivia, interpretata da Valentina Bellè, mamma di due gemelle da quando ha sedici anni e per questo ha dovuto rinunciare a qualche suo sogno, tipo vivere di musica. In questa seconda stagione molte cose sono rimaste al loro posto, molte altre sono cambiate. Ad esempio Nice (Angela Finocchiaro), nonna paterna delle brulle, come la stessa Olivia chiama le sue figlie, ha cominciato a interessarsi molto, ma molto, alle sue nipotine, andando a scontrarsi con sua madre Nadja (qui la videointervista a Emanuela Grimalda che la interpreta), che nel frattempo ha trovato pure un’altra casa…

E apparentemente in Volevo fare la rockstar 2 sembra cambiato anche Eros, fratello fancazzista di Olivia interpretato da Riccardo Maria Manera, che alla fine pare essersi messo in riga: ha finalmente preso un diploma, e si iscrive anche all’Università, con quale intenzione poi è tutto da vedere. Ha ancora qualche problemino con sé stesso, nel senso che non riesce ancora a vivere con naturalezza, e soprattutto alla luce del sole, la sua omosessualità, ma ci sarà qualcuno che lo aiuterà molto in questo senso e quel qualcuno di chiama Fabio. Fabio fa l’artista ed è interpretato da Francesco Di Raimondo, new entry di questa seconda stagione di Volevo fare la Rockstar. Molta è l’attenzione che si sposta sulla loro storia. Mentre Eros, a dispetto del nome, e nonostante sia davvero attratto da Fabio, preferisce non mostrarsi in ppubblico in atteggiamenti teneri con lui, Fabio, spirito libero d’artista, spinge invece verso una relazione alla luce del sole ed è certo molto più coerente di Eros. Sarà lui a fungere da leva, da spinta, da sostegno a Eros nel suo percorso di autoaffermazione. Ci vorrebbe un Fabio per ogni ragazzo che ancora oggi vive con paura e vergogna la propria libertà di amare qualcuno dello stesso sesso…

Ne abbiamo parlato con i due interpreti di Eros e Fabio e cioè con Riccardo Maria Manera, rubato per qualche minuto al set di una nuova serie Rai e che vedremo prossimamente al cinema nel suo primo ruolo da protagonista in Prima di andare via di Massimo Cappelli, e Francesco Di Raimondo, musicista e amante di gatti e di musica antica, che approfitta simpaticamente della nostra chiacchierata per lanciare un appello a Ferzan Ozpetek per un ruolo da protagonista in uno dei suoi prossimi film. Riccardo Maria Manera, già visto in altre serie come Provaci ancora Prof, Immaturi, Il silenzio dell’acqua, Vivi e lascia vivere, e in film quali Nè Giulietta nè Romeo e Arrivano i Prof, e naturalmente nella prima stagione di Volevo fare la rockstar, ci racconta anche di come abbia inconsapevolmente inaugurato la sua carriera di attore a soli 4 anni sul palcoscenico di un teatro interpretando Ninì in Pensaci Giacomino di Pirandello. Francesco Di Raimondo ci parla invece anche della sua passione per gli strumenti a fiato e di come saperli suonare lo abbia aiutato molto sul set di Romanzo Famigliare dove ha interpretato proprio un maestro di clarinetto, e di come sia stato emozionante essere diretto da Ridley Scott in Tutti i soldi del mondo. E di molto altro… Ecco le nostre videointerviste a Riccardo Maria Manera e Francesco Di Raimondo: