Videointervista a Mille: l’esordio da solista di Elisa Pucci dei Moseek

Capita che dopo un lungo periodo di cammino assieme si abbia il desiderio di mettersi alla prova anche da soli, senza per questo abbandonare il progetto collettivo, anzi, proseguendo in parallelo ancora più forti di nuove esperienze. Ed è ciò che è capitato a Mille, nuovo nome d’arte di Elisa Pucci, voce (pazzesca) e timpano dei Moseek che dopo il successo nel 2015 a X Factor 9 dove conquistarono anche Skin, ne hanno fatta di strada e di tour in giro per l’Italia e anche fuori, come ci raccontarono tutti insieme quando li incontrammo alla presentazione del Gay Village 2017 (Qui la nostra videointervista di allora). Per cui i Moseek ci sono ancora e stanno anche preparando un nuovo album. Ora però Mille – il perché di questo nome ce lo racconta lei stessa nella nostra videointervista – viaggia un po’ da sola: Animali il titolo del suo primo singolo da solista e anche la sua prima canzone in italiano, preludio di un album al quale sta lavorando assieme al batterista dei Moseek, Davide Malvi, ora anche autore. Animali è già su tutte le piattaforme digitali e il video che lo accompagna – lo trovate QUI su YouTube, anche nella playlist YouTube Novità Indie Italiano curata da VEVO – è ambientato in un bar che resiste, un locale nato negli anni Ottanta e ancora più o meno tale e quale, seppure con i segni degli anni, dove ognuno fa ciò che vuole, tipo lavorare a maglia, giocare a carte o a tris, ma ascoltando Mille che canta appassionata al microfono in mezzo alla sala. La canzone è di grande atmosfera, parla d’amore ma anche di come il tempo non possa scalfirlo. E non è un caso che Mille abbia scelto proprio questo singolo in un periodo così complicato per tutti noi. Nella nostra videointervista realizzata via Skype, Mille ci racconta di com’è nata questa avventura, di come da piccola era così decisa e determinata da decidere di partecipare allo Zecchino D’Oro anche senza il consenso di papà (abbiamo trovato anche una foto!), e dei suoi cambiamenti. E anche di un’altra iniziativa soldale firmata SoundMeeter cui ha partecipato, cantando e apparendo nel video di Non sarà così strano assieme a tanti colleghi, in qualità di Artisti Uniti per la Croce Rossa di Roma, per sostenerla in questi giorni di superlavoro. E di molto altro ancora. Ecco allora la nostra videointervista a Mille: