Simone Montedoro da Don Matteo a Come una madre e ritorno, videointervista

Simone Montedoro, da Don Matteo a Come una madre e ritorno. Che vuol dire? Vuol dire che nella puntata di giovedì 23 gennaio di Don Matteo 12, e cioè la terza, Simone Montedoro torna nelle sue consuete vesti del Capitano dei Carabinieri Giulio Tommasi, ruolo che ricoprì sin dalla sesta stagione quando sostituì Flavio Insinna e che abbandonò al termine della decima stagione della fortunata serie targata Lux Vide con Terence Hill in onda su Rai 1. Ma non è un ritorno stabile, solo una visitina, potremmo chiamarla così, una sorta forse di addio a quella che dovrebbe essere l’ultima stagione: “una grandissima emozione – ci rivela Simone Montedoro nella nostra videointervista – non l’ho vista tutta ma mi hanno detto che è una puntata molto bella…

Per Simone Montedoro, romano, 46 anni, ex divo di fotoromanzi dai quali passò presto al cinema, al teatro e alla televisione, anche un nuovo impegno televisivo, quello in Come una madre, la nuova fiction che vedremo sempre su Rai 1 da domenica 2 febbraio, subito prima di Sanremo 2020, in cui interpreta Lino Vargas, ex marito di Anna interpretata da Vanessa Incontrada, una storia d’amore interrotta bruscamente dalla perdita del loro figlio Matteo, affetto dalla sindrome di Down, morto a soli 9 anni in un incidente stradale, ed era proprio Lino a guidare. Una situazione aggravata dalla presenza di un padre ingombrante che faciliterà, per così dire, la loro separazione. A lui però si rivolgerà Anna quando si troverà in gravi difficoltà e lui ovviamente ci sarà. Lino Vargas e Giulio Tommasi hanno molte cose in comune, ci rivela Simone Montedoro che è anche in teatro con La casa di famiglia per la regia di Augusto Fornari. Ecco la nostra videointervista a Simone Montedoro: