Quando la matematica è intrattenimento: come divertirsi con i numeri

Quando la matematica è intrattenimento: come divertirsi con i numeri

Numeri e matematica possono avere un risvolto più entusiasmante del previsto: quando vengono impiegati nel mondo dell’intrattenimento ottengono risultati più che convincenti, non solo nel mondo del cinema, ma anche in quello dei giochi, grazie a tantissimi esempi coinvolgenti.

Matematica ed intrattenimento: due dimensioni più vicine del previsto

Il mondo dei numeri ha da sempre una grande attrattiva nei confronti del pubblico: al di là delle materie accademiche e dello studio vero e proprio, infatti, sono tantissime le attività che lo vedono protagonista e le forme di intrattenimento che sfruttano il suo fascino per coinvolgere spettatori, giocatori, appassionati e semplici curiosi. Una delle manifestazioni più riuscite che vede la matematica come tema centrale è quella dei film dedicati a questa scienza: basti pensare alla serie TV “Genius Einstein”, incentrata sulla vita del celeberrimo fisico tedesco, opera del regista statunitense Ron Howard già autore di “A beatiful mind”, pellicola del 2001 che ha come protagonista il matematico John Nash (interpretato da Russell Crowe), oppure a “Will Hunting – Genio ribelle” di Gus Van Sant, che segue le avventure del geniale Will Hunting (Matt Damon). Ma la curiosità verso le applicazioni meno convenzionali della matematica non riguarda solo il cinema: una delle derivazioni più divertenti messe in pratica grazie alla matematica è sicuramente quella abbinata ai giochi. I numeri permettono contemporaneamente sia di divertirsi che di allenare il cervello e le proprie capacità logiche, individualmente e in compagnia: non c’è da stupirsi dunque che siano ormai sempre più diffusi i rompicapi e i giochi da tavola che hanno come caratteristica principale l’essere basati sulla matematica e sui ragionamenti ad essa collegati.

Giochi e numeri: la matematica del sudoku e della roulette

Quando si pensa ai giochi in cui la matematica è protagonista non può che venire in mente il sudoku. Ad oggi è entrato nell’olimpo dei “giochi per allenare la mente”, complice anche la sua facilità di utilizzo: per giocarvi è necessaria solamente una matita! Ogni tabella di sudoku presenta una griglia di nove quadrati, all’interno dei quali inserire i numeri da uno a nove in base a quelli già presenti, evitando che ci siano ripetizioni e che ogni colonna e ogni riga rispettino lo stesso principio. Esistono griglie di difficoltà crescente in base alla disposizione dei numeri predefiniti, come quelle presenti online su Il Sole 24 ore: il sudoku può passare da semplice rompicapo a vera e propria attività di allenamento per la mente, grazie alla complessità e all’uso della logica che richiede; tanto è vero che ne vengono organizzati anche tornei, presentati sul sito di riferimento per l’Italia Sudoku.it. Anche la roulette è un gioco basato sulla matematica. È uno dei giochi più popolari nei casinò di tutto il mondo e sulla sulla piattaforma Betway Casino, oltre alle varianti americane, francesi ed europee, troviamo la spiegazione spiegazione del gioco: la roulette è un disco diviso in settori numerati da 0 a 36, dai colori alternati tra rosso e nero, nel quale viene fatta girare in senso opposto una pallina che andrà a determinare il numero e il colore vincenti una volta ferma. Esistono varie strategie di gioco, per le quali avere una mente matematica curiosa e allenata si rivela più che utile: in base alla puntata effettuata si può scegliere se considerare alcuni settori (ad esempio i numeri dall’1 al 18 o dal 19 al 36) o alcuni colori, e sono diverse le tecniche che permettono di realizzare puntate differenti ed efficaci. È dunque evidente come i numeri riservino sorprese e colpi di scena ma soprattutto la possibilità di mettersi alla prova!

Numeri in compagnia: “Equate”, “Prime Climb” e Mastermind”

Uno dei giochi più interessanti e più laboriosi basati sulla matematica è “Equate”, disponibile su Amazon: di sicuro gli appassionati di “Scarabeo” della Editrice Giochi” riconosceranno lo schema di gioco in cui completare operazioni grazie all’aggiunta

di nuovi tasselli. Per giocare è necessario ottenere risultati validi alle operazioni create sul tabellone, e, proprio come nello “Scarabeo” tradizionale, anche in “Equate” c’è la possibilità di ottenere un punteggio più alto grazie alla maggiore complessità delle operazioni risolte. “Prime Climb”, in vendita su Giunti al Punto, prende il proprio nome dai numeri primi ed è un gioco da tavola per veri amanti dei numeri: si procede nella risalita fino al centro grazie al lancio di due dadi ed è possibile avanzare di punteggio e di posizione nel tabellone in diversi modi. Il vero divertimento risiede infatti nella possibilità di sfruttare tutte le operazioni, addizioni e moltiplicazioni ma anche sottrazioni e divisioni, per manipolare il risultato dei dadi nella maniera più utile. Un funzionamento simile a quello di “Prime Climb” caratterizza anche “Mastermind”, acquistabile su IBS.it: entrambi infatti prendono spunto da un gioco inglese di nome “Bulls and Cows”. La differenza in “Mastermind” è che in questo caso si tratta di un gioco di crittoanalisi, in cui i due giocatori scelgono ognuno per sè una serie di cifre e, in base alle ipotesi dell’avversario, avanzano o meno nella missione di decodificare il codice dell’altro. I numeri sono quindi tutt’altro che noiosi o relegati allo studio e ai libri: i giochi basati sulla matematica non mancano e con essi nemmeno il divertimento!