Nove lune e mezza, videointervista a Alessandro Tiberi e Claudia Potenza

In tutte le compagnie c’è la coppia che stona, quella che, diciamocela tutta, preferiremmo che non ci fosse perché ci mette in imbarazzo, sta lì a giudicare tutto quello che facciamo e a scandalizzarsi, una coppia un po’ rigida, insomma, bigotta, che non fa altro che pregare, e che anche i figli li fa pregando, e tanti figli… una coppia poi alla fine esilarante come quella formata da Vanni e Costanza in Nove lune e mezza, il primo divertente, coraggioso, ironico film di Michela Andreozzi in sala da giovedì 12 ottobre, interpretati rispettivamente da Alessandro Tiberi (Boris, Tutto può succedere) e Claudia Potenza (Magnifica presenza, Era d’estate). “Una coppia di persone che faticano ad accettare i cambiamenti – ci racconta Alessandro Tiberi nella nostra videointervista – ma in fondo Nove lune e mezza ci ricorda che il motore che muove tutto è l’amore”. “La sorellanza è una delle maggiori espressioni d’amore” ci dice una Claudia Potenza, peraltro molto incinta, sul tema del film che parla proprio di gravidanze volute e temute. Ma insieme, assicurano all’unisono, si sono molto divertiti. Ecco dunque la nostra videointervista a Alessandro Tiberi e Claudia Potenza: