Ninetto Davoli e Massimo Wertmuller in È arrivata la felicità 2, videointerviste

E poi ci sono i genitori che poi diventano anche nonni. Nella seconda stagione di È arrivata la felicità, al via stasera, martedì 20 febbraio su Rai 1, qualcosa cambia pure per loro. “Diciamo che il ragazzo, cioè io, cambia vita radicalmente – ci dice nella nostra videointervista che trovate a fine articolo Massimo Wertmuller che interpreta Guido Mieli, il padre di Orlando (qui la nostra videointervista a Claudio Santamaria) e Pietro – una sterzata di leggerezza di luce nella sua vita che lo aiuta a superare la sofferenza della moglie che se ne è andata”, ovvero Anna che nella prima stagione era interpretata da Edwige Fenech. Guido dunque si rialzerà in piedi, prenderà in mano la situazione e avrà la sua seconda possibilità perché “la vita è fatta di sali e scendi – ci dice ancora Massimo Wertmullerper cui a un momento negativo segue sempre un momento positivo…” E poi c’è Giuseppe Camilli, padre di Angelica (qui la nostra videointervista a Claudia Pandolfi) e Valeria, con la quale ha qualche problema di “accettazione” mentre la malattia di Angelica lo cambierà in un modo che rischierà di perdere sua moglie Giovanna (Lunetta Savino): “ci sono dei problemi – ci racconta nella nostra videointervista Ninetto Davoli che lo interpreta – come succede in tutte le famiglie dove ci stanno i momenti belli e non belli, ma l’importante è accettare quello che ti propone la vita… ” e sugli accadimenti futuri rivela: “a me nella seconda stagione di È arrivata la felicità succedono cose inaspettate..” Poi se gli chiedi cos’è la felicità “guarda me!” ti risponde, e il ricordo va all’amico Pierpaolo Pasolini… Le nostre videointerviste a Ninetto Davoli e Massimo Wertmuller: