Mara Venier presenta Domenica In (video)

Ha mollato una sola domenica durante il lockdown, racconta lei stessa in conferenza stampa, quando avrebbe dovuto avere ospite il vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri risultato però positivo al Covid, ma è stato solo quella volta, poi Mara Venier è rimasta al suo posto a intrattenere e incoraggiare le famiglie italiane nonostante la paura del contagio e gli studi semi deserti, anche oltre il termine stabilito, ovvero fino a domenica 28 giugno. Le sembra di non aver mai smesso, dice ancora la zia d’Italia che torna dunque per il terzo anno consecutivo al timone di Domenica In dalle 14 di domenica 13 settembre, tra le lodi sperticate del direttore di Rai 1 Stefano Coletta che plaude al suo essere sempre “spontanea, empatica, inclusiva” e felice come una Pasqua dei picchi di ascolti tra i più alti del day time, sia in valori assoluti che in share.

Si ricomincia quindi, ed esattamente, o quasi, da dove si era chiuso, ovvero con le stesse due ospiti dell’ultima puntata della scorsa edizione: Romina Power, che andò nonostante la perdita della sorella Taryn morta il giorno prima, e Loretta Goggi. E ci saranno anche, nella prima puntata, Claudio Amendola (in onda su Rai 1 con la seconda stagione di Nero a metà, qui la nostra videointervista) e Anna Tatangelo, mentre Mika interverrà in collegamento da Milano per parlare del suo concerto benefico a sostegno delle famiglie colpite dall’esplosione del 4 agosto scorso a Beirut, sua città natale, che terrà in streaming il 19 settembre intitolato I love Beirut. Ci sarebbe dovuto essere anche un video messaggio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in occasione della riapertura delle scuole, ma le polemiche scatenate dall’annuncio in conferenza stampa, hanno fatto decidere al premier di rinunciare.

Nelle prossime puntate, anticipa Mara Venier, arriveranno anche Maria De Filippi, ospite mancata della scorsa edizione, e Achille Lauro al quale deve un ballo, quello che non ha potuto accettare a causa di un piede fratturato a fine maggio che però non le ha impedito di terminare la conduzione del programma prima di recarsi in ospedale. Una Domenica In che risente ovviamente della situazione, con un’orchestra dimezzata, 8 ospiti al massimo a puntata, e un gioco per le famiglie ancora in via di studio, in palio un cimelio portato in trasmissione dall’ospite di turno. Di pubblico ovviamente, almeno per ora, neanche a parlarne.

Settant’anni il prossimo 20 ottobre, un passato da attrice e una terapia d’urto contro la timidezza grazie alla celebre Candid Camera di Nanni Loy, Mara Venier a quanto pare ha ancora un grande futuro in Rai, a cominciare da un nuovo programma in prima serata, annuncia Coletta, dopo La porta dei sogni con il quale ha scavalcato l’anno, con ascolti però non esplosivi. E in primavera, forse, tornerà a Rai Radio 2 dove tra gennaio e febbraio scorsi ha condotto Chiamate Mara 31 31. Ecco la videoisintesi della conferenza stampa di Domenica In di Mara Venier