Liberi sognatori, Delitto di mafia su Mario Francese con Gioè e Bocci

Secondo appuntamento stasera, domenica 21 gennaio, in prima serata su Canale 5, con il ciclo firmato Taodue intitolato Liberi sognatori dedicato a quattro eroi italiani. Dopo A testa alta su Libero Grassi andato in onda la scorsa settimana, stasera si raccontano Mario e Giuseppe Francese nel film Delitto di mafia diretto da Michele Alhaique, protagonisti Claudio Gioè nel ruolo del cronista del Giornale dii Sicilia ucciso da Cosa Nostra, Marco Bocci in quello di suo figlio Giuseppe e Romina Mondello in quello della signira Francese. In Delitto di mafia si racconta come l’assassinio di Mario Francese sia stato particolarmente significativo in quanto la mafia in quella seconda metà degli anni settanta iniziava ad ammazzare i più alti rappresentanti delle istituzioni siciliane e il giornalista aveva ben chiaro il quadro e anche quanto Cosa Nostra si sarebbe sviluppata e accresciuta, nonché la presa di Palermo da parte dei Corleonesi di Totò Riina e ne aveva scritto in una lunga inchiesta a puntate svelando il saccheggio della città di ogni risorsa o spesa pubblica, gli appalti di Riina e Provenzano per la diga Garcia, i traffici criminali, le connivenze e le protezioni. Per questo venne ucciso sotto casa a Palermo la sera del 26 gennaio 1979 dal killer Leoluca Bagarella. Il figlio Giuseppe era ancora un bambino ma poi crescerà e indagherà, per poi togliersi la vita a soli 36 anni… Così ne aveva parlato Marco Bocci alla presentazione del progetto Liberi Sognatori: