La strada di casa, videointerviste a Eugenio Franceschini e Benedetta Cimatti

Non è certo facile svegliarsi dal coma dopo cinque anni e trovare la propria famiglia cambiata, moglie e figli che per un po’ hanno aspettato ma poi si sono inesorabilmente allontanati, e neanche per loro ovviamente la situazione è stata ed è semplice. La strada di casa, da stasera, martedì 14 novembre su Rai 1, racconta anche questo. Il protagonista Fausto Morra (Alessio Boni) titolare di una grande azienda agroalimentare piemontese, dopo tanto dormire, deve fare i conti non solo con il fallimento della sua impresa, ma anche con quello della sua famiglia: sua moglie Gloria (Lucrezia Lante della Rovere) che non lo aspetta più e così i suoi figli, in particolare il primogenito Lorenzo interpretato da Eugenio Franceschini (I Medici) che, seppur veneto, “quella della serie è un’atmosfera che conosco bene” ci dice nella nostra videointervista che trovate a fine articolo. Lorenzo, che aveva solo 18 anni quando Fausto ha avuto l’incidente, si è dunque ritrovato così giovane a dover prendere in mano la situazione aziendale, ma distaccandosi non poco da suo padre sia nei metodi di gestione sia nella fiducia che una volta nutriva, dal momento che l’uomo è anche sospettato di un omicidio. E anche Milena, interpretata da Benedetta Cimatti, ha più di un problema con il padre con il quale ha sempre avuto “un rapporto di amore e di odio”, ci racconta nella nostra videointervista la stessa Benedetta Cimatti che ritroveremo nei nuovi episodi di Coliandro, dove interpreta l’agente Buffarini, giovane poliziotta nerd dalla mente geniale, e presto anche al cinema nel suo primo film da protagonista di cui ci parla lei stessa. Ecco dunque le nostre videointerviste a Eugenio Franceschini e a Benedetta Cimatti: