Il Silenzio dell’acqua, videointervista a Valentina D’Agostino

Il Silenzio dell’acqua volge al termine. Domenica 24 marzo va infatti in onda su Canale 5 l’ultima puntata della serie con Giorgio Pasotti e Ambra Angiolini (qui le nostre videointerviste a Giorgio Pasotti e Ambra Angiolini) nei panni del vicequestore Andrea Baldini e dell’ispettore della Omicidi Luisa Ferrari, e sapremo quindi la verità sull’omicidio di Laura (Caterina Biasol) e più precisamente se è stato davvero Matteo (Riccardo Maria Manera), figlio di Baldini ed ex fidanzato della giovane vittima, ad ucciderla. Un thriller che tiene fino all’ultimo con il fiato sospeso e che ha anche il merito di aver rivelato al grande pubblico il talento drammatico di Valentina d’Agostino: l’attrice palermitana ha infatti senza alcun’ombra di dubbio una grande predisposizione al brillante e al comico, basta pensare al suo personaggio di Patrizia, compagna di Massimo (Francesco Scianna) ne La mafia uccide solo d’estate. Eppure il suo è uno dei personaggi – e anche delle interpretazioni – più apprezzati e toccanti de Il Silenzio dell’acqua, dove è Anna, la madre di Laura, che non solo perde una figlia, ma anche l’uomo che ama, avendo peraltro già perso in qualche modo, molti anni prima, l’uomo che amava allora, ora marito della sua migliore amica, e la sua interpretaione ci commuove e ci tocca il cuore: “è stata un’esperienza molto toccante per me – ci racconta Valentina D’Agostino nella nostra videointervista – la commedia è chiaramente casa mia, mi piacciono i personaggi spumeggianti e comici, Anna è invece un mondo completamente a sé che fa leva sulle emozioni e sul dolore, è stato un bel viaggio, a volte è anche bello sperimentare il dolore…” E come spesso capita, gli attori si concentrano su un dolore vissuto o immaginato, ma pur sempre legato alla propria vita reale, per far sembrare più vero possibile quello del loro personaggio, ma per lei non è andata così: “mi avevano chiesto di lavorare per sostituzione, avendo io un bimbo di quattro anni, immaginarmi come se… – ci racconta ancora Valentina D’Agostinoquesta cosa però non l’ho fatta, non la volevo fare per non portarmi il lavoro a casa, ma non ce n’è stato bisogno, c’era una grande tensione emotiva sul set…” La rivedremo presto, semre in televisione, anche se non ha potuto anticiparci i dettagli, ma sarà, ci ha detto, un personaggio molto diverso sia da Anna che da Patrizia, un personaggio per lei molto nuovo che definisce “modermo”… Aspettiamo con molta curiosità. Intanto ecco la nostra videointervista a Valentina D’Agostino: