Il Confine con Alan Cappelli Goetz e Filippo Scicchitano, videointerviste

Guardare alla nostra storia passata dovrebbe farci riflettere e magari non farci commettere gli stessi errori. Invece “a volte la storia si ripete, purtroppo” ci dice nella nostra videointervista che trovate a fine articolo Alan Cappelli Goetz che interpreta Franz ne Il Confine, la miniserie di Carlo Carlei che Rai 1 trasmette in due sole puntate martedì 15 e mercoledì 16 maggio, riportandoci nella Trieste austriaca del 1914. Storia d’amore e d’amicizia, tanto per citare anche noi qualcosa del nostro passato televisivo, che vede protagonisti tre ragazzi travolti dagli eventi ai quali però in qualche modo riescono a sopravvivere con dignità e onestà: “Franz è un giovane austriaco innamorato di Emma (qui la nostra videointervista a Caterina Shulha) che è una ragazza ebrea di cui suo padre non vuole quindi sentir parlare, e il cui migliore amico è Bruno – ci racconta Alan Cappelli Goetztre amici che si trovano a dover affrontare i momenti tragici di questo momento storico e grazie alle loro passioni e all’adesione che hanno ai loro valori riescono a fare delle scelte molto coraggiose pur diventando adulti ad una velocità incredibile”. Confine, guerra, frontiere sono termini più che attuali, e proprio questo è il bello de Il Confine secondo il giovane attore: “è bello poter far parte di progetti che raccontano qualcosa di vero del passato ma che hanno anche una metafora molto chiara e molto evidente nel presente” ci dice, ed è forse sempre per questo che lo ritroveremo anche nella seconda stagione de I Medici nel ruolo di Roberto Cavalcanti “tra i migliori amici di Lorenzo De’ Medici” sottolinea. Il suo migliore amico ne Il Confine è invece, come ci ha anticipato lui stesso, Bruno, figlio di un caposquadra al porto con un sacco di fratelli, pure lui innamorato perso di Emma che però non tenterebbe mai di portare via al suo amico, ed è interpretato da Filippo Scicchitano, anche lui d’accordo sull’importanza di una televisione che racconta la storia: “Il Confine racconta un periodo storico che in questo momento è interessante tornare a raccontare – ci dice nella nostra videointervista Filippo ScicchitanoBruno è un ragazzo di vent’anni che abita a Trieste in quegli anni sotto regime austriaco e si troverà di fronte a scelte importanti che cambieranno la sua vita”. Ecco le nostre videointerviste a Alan Cappelli Goetz e a Filippo Scicchitano: