Gigi Proietti tra Una pallottola nel cuore 2 e Cavalli di battaglia. La nostra videointervista

Torna Bruno Palmieri, il cronista di nera tale e quale a Gigi Proietti che mentre tutti vorrebbero andare in pensione ma non possono, lui non ci pensa proprio, appassionato com’è dei cosiddetti cold case, casi del passato irrisolti o risolti male e quindi da rivedere, spesso con innocenti in carcere da far uscire, “innamorato della verità” per sua stessa definizione, con una vecchia cabriolet anni settanta in omaggio al tenente Colombo e con un proiettile in petto da trent’anni sparatogli alle spalle da chissà chi, ma stavolta lo scoprirà e lo scopriremo anche noi nella seconda stagione di Una pallottola nel cuore, in prima serata su Rai1 da martedì 5 aprile, la serie che ha riportato Gigi Proietti alla fiction “lunga” dopo Il Maresciallo Rocca. Quattro episodi nuovi di zecca – Lettere dal passato, Delitto sul fiume, Era mia madre e, appunto, La pallottola nel cuore – sempre prodotti da Rai Fiction e Compagnia Leone Cinematografica e diretti da Luca Manfredi e sempre con protagonista Roma, la sua città (di Proietti quanto di Palmieri), vuoi con i mitici studi cinematografici di Cinecittà, vuoi con il biondo Tevere che biondo oramai non lo è da un po’ ma ai romani piace ancora chiamarlo così. Rieccolo dunque, tra una barzelletta e l’altra, a risolvere caso dopo caso anche con l’aiuto dell’amico fotografo Umberto Fiocchi (Marco Marzocca) e della giovane collega precaria Maddalena (Francesca Inaudi che vediamo contemporaneamente in Come fai sbagli), mamma single di trent’anni che poi è figlia sua e della sua compagna di un tempo Paola (Licia Maglietta, appena vista in Tutto può succedere) che lui però ha saputo da poco di avere e stavolta è deciso a rivelarlo anche a lei. Personaggi noti dunque, come anche il suo capo in redazione Luisa Renzoni (Paola Minaccioni), Enrico (Giovanni Scifoni), compagno di Maddalena che però è gelosa della sua ex moglie Carla (Giulia Bevilacqua), personaggio nuovo così come Gabriele (Massimo Poggio) che ruberà il posto alla Renzoni, Giada (Cecilia Dazzi), il chirurgo Stefano Bandini (Enzo Decaro) che avrà l’arduo compito di estrarre la famosa pallottola dal corpo di Palmieri, ma che è stato anche un amante di Paola e questo complica un po’ le cose. Ci sarà più suspense in questa seconda serie, le storie saranno più forti e si giocherà quindi di più con il sentimento e la comicità, assicura Gigi Proietti, impegnatissimo anche in teatro con Cavalli di battaglia assieme alle figlie Susanna e Carlotta, come ci racconta nella nostra videointervista: