Gigi Proietti e i 15 anni del Globe Theatre, videointervista a Ugo Pagliai e Carlo Valli

Sono anche un po’ emozionato perché sono quindici anni che esiste questo teatro e dire che esiste significa che prima non c’era niente. In 15 anni siamo riusciti, insistendo, ad arrivare a questo quindicinale e quindi sarà un anno di festa celebrativo”. Gigi Proietti, fresco del Nastro d’Argento alla carriera (qui la nostra videointervista e il suo discorso sul palco del Maxxi di Roma) annuncia così la nuova stagione “speciale” del suo Globe Theatre nel cuore di Villa Borghese e della Capitale, che proprio da quest’anno la riorganizzazione delle attività culturali cittadine ha inglobato nel sistema del Teatro di Roma. Visibilmente felice accanto alla sindaca Virginia Raggi, come vedete dal video a fine articolo, proprio all’interno dell’unico teatro elisabettiano in Italia, il direttore artistico ne ricorda così le origini: “c’era la celebrazione del centenario della donazione della villa da parte della famiglia borghese al comune di Roma e ci chiesero di fare un spettacolo – racconta Gigi Proietti –  così a me venne in mente di fare come accade in tante capitali di altri paesi, cioè di fare Shakespeare, perché d’estate si va a vedere Shakespeare…

Al Silvano Toti Globe Theatre – questo il nome per intero – si comincia dunque il 27 giugno con Molto rumore per nulla con le musiche di Stefano Fresi e la regia di Loredana Scaramella che dirige anche La bisbetica domata in scena dal 31 agosto, per chiudere il 10 ottobre con Merchant of Venice in lingua originale diretto da Chris Pickles. Nel mezzo, oltre agli appuntamenti speciali come Sonetti d’amore e Wiliam and Elisabeth di e con Melania Giglio, e Playing Shakespeare di e con Loredana Scaramella, il 20 luglio sarà la volta di Otello che “magari il pubblico sa solo che è geloso – dice Gigi Proietti ricordando la sua missione di divulgatore shakespeariano – mentre il vero dramma di Otello, la vera storia e le vere grandi parole di Shakespeare non le conosce”, la regia è di Marco Carniti. L’8 agosto arriva Sogno di una notte di mezza estate diretto da Riccardo Cavallo e il 21 settembre La Tempesta con la regia di Daniele Salvo: ad interpretare Prospero è Ugo Pagliai in “un omaggio e un atto d’amore per Giorgio Albertazzi che è stato un Prospero straordinario” ci dice nella nostra videointervista, mentre a dar vita a suo fratello Antonio è Carlo Valli che “sono quello cattivo” ci dice nella nostra videointervista: