Fiorella Mannoia torna in TV con ‘La musica che gira intorno’

Si intitola La musica che gira intorno il nuovo programma di Fiorella Mannoia che, dopo l’esperienza con Un, due, tre… Fiorella del 2017, torna alla conduzione, ma non solo, di uno show in prima serata su Rai 1 con tantissimi ospiti del mondo della musica, ma anche del cinema, del teatro e della TV. Solo nella prima puntata di domani, venerdì 15 gennaio, ci saranno Claudio Baglioni, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Marco Giallini, Giorgia, Edoardo Leo, Andrea Bocelli, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Gigi D’Alessio, Ambra Angiolini, Samuele Bersani, Flavio Insinna, Luciano Ligabue e pure Amadeus, quest’ultimo non confermato ufficialmente in conferenza stampa ma ci sarà. Altrettanti nella seconda puntata del 22 gennaio, dei quali però è stato velato soltanto Zucchero. “Hanno aderito tutti con entusiasmo – rivela Fiorella Mannoiacredo che si siano anche sentiti garantiti di partecipare a un programma fatto da noi e con la nostra mentalità, si sentono a loro agio”.

La musica che gira intorno è stato registrato al Teatro 1 di Cinecittà World, senza pubblico, ovviamente, visto il periodo. “Avevamo davanti una platea vuota, innaturale – racconta Fiorella – ci siamo aiutati con degli applausi che non sentivamo, ma immaginavamo. Era tutto innaturale, ma la sicurezza viene prima di tutto per cui dobbiamo accettare la situazione”. E a proposito di situazione pandemia: “durante il primo lockdown eravamo davvero tutti chiusi in casa, quindi avevamo un sentimento di popolo unito come solo le grandi disgrazie sanno scaturire, un senso di appartenenza – ricorda – poi siamo usciti e ci siamo dati tutti alla pazza gioia ed è arrivata la seconda ondata che ci ha creato altri problemi più pratici, di vita, lavoro, futuro, siamo tutti con i nervi tesi, non solo noi dello spettacolo che siamo stati i primi a chiudere e saremo gli ultimi a riaprire. Ora è questo il problema da affrontare: sopravvivere”.

Però c’è la musica, quella che ci ha salvato e che continua a farlo, anche in questo momento così difficile, e questo è proprio il senso dello show e soprattutto del titolo scelto: “La canzone di Ivano Fossati La musica che gira intorno è stata d’ispirazione a questo programma perché la musica ci gira intorno e non ci lascia mai, neanche nei momenti difficili – spiega Fiorella Mannoiaci sono canzoni che ricordano amori, sapori, odori, luoghi, non c’è un’altra forma d’arte con questa straordinaria capacità. Fossati ne è stato felice, ma quando l’ho invitato al programma mi ha detto di no”.

La musica che gira intorno sarà un programma d’arte varia dove la padrona di casa interagirà con tutti gli ospiti: “alcuni attori faranno dei monologhi legati da tante canzoni, alcuni sull’attualità. Con Ambra Angiolini giocheremo – rivela – tra i duetti più simpatici sicuramente quello con Marco Giallini. E poi il duetto con Giorgia che quando canta a un certo punto devi lasciarla andare, lei vola dove io non arrivo, abbiamo vocalità diverse, ma questa non è una difficoltà. Tutto il programma è un momento di riflessione e uno di divertimento, uno di parole e uno di musica, ci si commuove e si ride”.

Una nuova occasione che la cantante romana ha accolto con grande entusiasmo, anche per “questioni personali” che aveva già avuto modo di esprimere in occasione di Un, due, tre… Fiorella: “voglio mostrarmi per come sono, sul palco canto, ballo, rido, suono, anche questo è il mio essere, un’altra parte di me che non vedeva nessuno, la gente per strada mi fermava per chiedermi perché fossi così seria, adesso basta”. E, a proposito di cinema?  “Ringrazio sempre Michele Placido con il quale nel 2016 mi sono messa alla prova dopo tanti anni con 7 minuti, avevo più o meno sedici anni quando ho fatto un po’ di cinema. Se ci fosse un ruolo adatto a me, mi piacerebbe rifarlo, ma non mi chiamano!

Ph Roberto Panucci

Don`t copy text! All Rights Reserved!