Natale da chef: Dario Bandiera, Francesca Chillemi e il vino, videointerviste

Prova a fare il sommelier quando non solo sei astemio, ma al solo odore del vino collassi. Ma si sa, il lavoro è lavoro e se lo chef Gualtiero Saporito (Massimo Boldi) chiama, tu rispondi. Ed è quanto accade a Filippo Tosti in Natale da chef di Neri Parenti in sala da oggi, giovedì 14 dicembre, con Medusa, personaggio sopra le righe e volgarotto interpretato da Dario Bandiera al suo terzo cinepanettone: “all’inizio non li volevo fare – ci dice l’attore siracusano nella nostra surreale videointervista che trovate a fine articolo – poi ho fatto il primo e mi sono talmente divertito che ho detto va bene, li faccio. A Natale si va molto al cinema e visto che succede un casino nel mondo, quell’oretta e mezza stai rilassato”. Figlio di chef, nella vita reale in cucina Dario Bandiera non se la cava male: “io vado a istinto – ci dice – faccio tutto così”, e d’istinto ha deciso di lanciarsi in un programma tutto suo, un one man show con ospiti e tutto il resto che dovrebbe approdare presto in TV, dove però intanto lo vedremo nel Capodanno di Rai 1 con Amadeus. Ma in Natale da chef Filippo dovrà vedersela anche con Laura, la sommelier giudice che dovrà dare il suo consenso o meno alla sua entrata nel team di catering di lusso niente meno che del G7 e ovviamente, per quanto goffo e preso, diciamo, da altro, non potrà restare immune al suo fascino. Anche perché ad interpretarla è Francesca Chillemi: “mi sono divertita tanto – ci dice l’attrice siciliana pure lei – Dario è un comico nei film ma anche nella vita ed è stato un piacere lavorare con lui”. Poi sulla questione cinepanettone chiosa: “a me i cinepanettoni fanno ridere e noi attori sappiamo quello che stiamo facendo, nessuno pensa di fare un film da Oscar…” Ed ecco le nostre videointerviste a Dario Bandiera e Francesca Chillemi: