Cip e Ciop Agenti Speciali con le voci di Raoul Bova, Giampaolo Morelli, Francesca Chillemi, Jonis Bascir. Videointerviste

A volte tornano. E in questo caso è davvero un piacere. Cip e Ciop Agenti Speciali è il nuovo film Disney, da venerdì 20 maggio in esclusiva su Disney+, che ci riporta i due avventurosi scoiattolini a trent’anni dalla serie televisiva di Disney Afternoon, in onda negli anni novanta anche in Italia nei week end di Rai Uno nel programma ribattezzato DisneyClub. Ma attenzione: il tempo è passato anche per loro. Così li ritroviamo nella Los Angeles di oggi e non più amici come una volta. A dire il vero, Cip e Ciop non si vedono da secoli, più o meno da quando la loro serie è stata cancellata.

L’età ha sicuramente accentuato le differenze di carattere tra i due. Cip è rimasto il più pacato, realistico, forse anche un po’ disilluso, si è rifatto una vita lavorando con successo come assicuratore e vive con un cane, un cane vero. Ciop invece non ha mai smesso di crederci, vive praticamente fingendo con i suoi follower di essere ancora una star e perennemente in attesa della telefonata del suo agente sperando in un ingaggio artistico che gli restituisca giusta gloria e fama, lavora infatti nel circuito delle convention nostalgiche. Per stare al passo con i tempi si è persino sottoposto all’intervento di chirurgia CGI e per questo lo vediamo in 3D. Cip e Ciop Agenti Speciali, diretto da Akiva Schaffer (Saturday Night Live) e scritto da Dan Gregor e Doug Mand (Crazy Ex-Girlfriend), è difatti un film a tecnica molto mista che fonde animazione CGI e live-action: ci sono cartoni classici – camei molto classici inclusi – personaggi in CGI, appunto, e altri in carne ed ossa.

Cip e Ciop comunque si ritrovano, e per una buona causa, e cioè per aiutare il loro amico Monterey Jack al quale qualcuno che conosciamo bene, diventato con gli anni molto, molto cattivo, vuole cambiare i connotati per sempre per un suo tornaconto personale. Sarà l’occasione di ricomporre la squadra di un tempo, con la topolina bionda Scheggia e il moscerino Zipper, che nel frattempo si sono sposati e moltiplicati…. magia dei cartoni….

Ma a proposito di magia: pur trattando il tema dell’amicizia e della lealtà, di quel tutti per uno uno per tutti che fa sempre leva sulle nostre emozioni positive, così come la frase iconica pronunciata da Cip “il rischio più grande è non rischiare mai”, Cip e Ciop Agenti Speciali ci rende anche un po’ disillusi nei confronti della magia del mondo dell’animazione, se anche i personaggi dei cartoni animati, quelli che abbiamo amato nella nostra infanzia e per molto tempo a seguire fino ad oggi, eterni, forever young e industruttibili, subiscono, loro malgrado gli effetti deleteri del tempo e dei rimpianti per una popolarità, un successo e una gioventù perduti.  

Al tempo stesso però il film porterà o riporterà sicuramente i due piccoli eroi nel cuore non solo dei trentenni-quarantenni (e oltre) di oggi, che si divertiranno un sacco a scovare le infinite citazioni cinematografiche e televisive disseminate in ogni dove, nonché un’efficace e divertente autoironia nei confronti dell’animazione stessa, dei reboot e dei difetti di fabbricazione di alcuni personaggi animati. Ma offre loro una realistica chance di conquistare anche i bambini di oggi. Ottima, in questo senso, l’operazione voci: se nella versione originale del film ci pensano John Mulaney e Andy Samberg a far parlare Cip e Ciop, in quella italiana a doppiarli sono rispettivamente Raoul Bova – da oggi oltre che su Rai1 in Don Matteo anche su Canale 5 in Giustizia per tutti per la prima volta a fianco della moglie Rocio Munoz Morales – e Giampaolo Morelli, mentre la voce di Scheggia è di Francesca Chillemi – presto anche lei su Canale 5 assieme a Can Yaman in Viola come il mare mentre nella versione originale è della doppiatrice americana Tress MacNeille che nella serie degli anni novanta dava voce a Cip.

Infine, è Jonis Bascir a doppiare Monterey Jack sulla voce originale di Eric Bana. Oltre che in conferenza stampa, li abbiamo incontrati al Cinema Troisi di Roma in occasione della proiezione speciale di raccolta fondi a supporto di MediCinema Italia Onlus che lo stesso 20 maggio ospiterà due proiezioni di Cip e Ciop Agenti Speciali nelle sale MediCinema del Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS di Roma e del ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano. Le nostre videointerviste a Raoul Bova, Giampaolo Morelli, Francesca Chillemi e Jonis Bascir:

Le foto sono di Angelo Costanzo