Carolina Crescentini tra Illuminate e I Bastardi di Pizzofalcone, videointervista

Una prossima stagione televisiva intensa per Carolina Crescentini, appena premiata all’Italian Movie Award di Pompei dove ha presentato A casa tutti bene di Gabriele Muccino e dal 14 agosto di nuovo sul grande schermo in The End? L’inferno fuori di Daniele Misischia accanto ad Alessandro Roja. Dal 2 settembre la vedremo infatti su Rai 3 ogni domenica alle 20.30 in Illuminate, un ciclo di quattro docufilm di un’ora in prima tv assoluta prodotto da Anele in collaborazione con Rai Cinema che tra narrazione cinematografica, testimonianze e documenti d’archivio, racconta le storie di altrettante donne italiane straordinarie: se Francesca Inaudi è l’astrofisica Margherita Hack diretta da Emanuele Imbucci, Valentina Bellè la critica d’arte Palma Bucarelli diretta da Elisa Amoruso e Caterina Guzzanti il Premio Nobel per la Medicina Rita Levi Montalcini con la regia di Giacomo Faenza, Carolina Crescentini diretta da Gianfranco Giagni interpreta Krizia, stilista e imprenditrice “molto coraggiosa perché comunque è la prima donna che si affranca in un mondo di uomini, da Armani a Ferrè, e fa una moda molto stravagante dedicata alla donna che vuole essere guardata, spalle larghe e animali ovunque e poi raccontano che sul lavoro era molto tosta – ci racconta l’attrice romana nella nostra videointervista che trovate a fine articolo – è stato bellissimo scoprire il suo mondo e la sua storia e oltre a raccontare la sua vita attraverso dei monologhi, sono andata anche ad intervistare delle persone, come Carolina Rosi, che è sua nipote e una grande attrice, un tornado”.

Dai Rai 3 a Rai 1 per la seconda stagione de I bastardi di Pizzofalcone, la serie dedicata alle vicende di una scalcinata squadra di polizia di un commissariato del centro storico di Napoli diretta da Giuseppe Lojacono detto il cinese, interpretato da Alessandro Gassmann, vicende tratte dai romanzi di Maurizio De Giovanni, con Alessandro D’Alatri a prendere il posto alla regia di Carlo Carlei: “una persona meravigliosa – ci dice di D’Alatri Carolina Crescentiniperennemente con il sorriso oltre ad essere una super regista e – aggiunge – ci siamo divertiti moltissimo e poi Napoli ci ha accolto proprio con amore”. Una serie dal successo quasi inaspettato, tanto che persino le repliche in onda in questi giorni registrano ottimi ascolti, probabilmente perché “racconta un altro tipo di Napoli e di personaggi che non per nulla si chiamano bastardi perché sono tutti non perfetti, tutti con delle ammaccature, e siamo tutti con delle ammaccature” azzarda Carolina Crescentini che ne I bastardi di Pizzofalcone interpreta la pm Laura Piras che si contende l’amore dell’affascinante ispettore Lojacono con Letizia (Gioia Spaziani), titolare della sua trattoria preferita. Di tutto ciò ci racconta Carolina Crescentini nella nostra videointervista: