Buskers Festival ai Fori Imperiali di Roma: artisti, di strada e non, Pe’ strada per Emergency

Maghi e giocolieri, funamboli e trampolieri, mangiafuoco, cantanti e attori animano e colorano per tre giorni e tre serate, da oggi, venerdì 6 maggio a domenica 8, i Fori Imperiali di Roma per una buona, ottima causa, quella di Emergency, l’associazione italiana che dal 1994 ad oggi ha curato gratuitamente 7 milioni di persone povere o in guerra in 17 diversi paesi del mondo, e attualmente operante con poliambulatori fissi e mobili in Afghanistan, Iraq, Sierra Leone, Repubblica Centrafricana, Sudan, Libia e Italia. Emergency dunque torna Pe’ strada: si chiama così la manifestazione che per la seconda volta vede gli artisti, appunto di strada, protagonisti del Buskers Festival for Emergency. Perché “in inglese, e non solo – dicono quelli di Emergency – si usa la stessa parola per esprimere diverse azioni della creatività come giocare, suonare, recitare e in questa occasione per noi giocare alla pace significa guardare alla possibilità di un futuro senza guerre, propiziandolo con le gioiose espressioni dell’arte di strada, della musica, della recitazione”. Artisti veri che alla fine della giornata regaleranno all’associazione metà del loro cappello, cioè di quanto guadagnato con le libere offerte del pubblico improvvisato.

Pubblico che oltre agli artisti può incontrare anche medici, operatori sanitari, mediatori culturali e che, se volesse immergersi in un clima di guerra e comprendere a fondo le attività di Emergency, può farsi un giro sul pullman emozionale, un autobus lungo 12 metri con tanti dispositivi multimediali e i volontari dell’Associazione a spiegare il tutto. Naturalmente i bambini si divertiranno non poco, anche grazie ai giochi di strada dell’antica Roma e alle visite guidate organizzati dall’Agtar, l’Associazione Guide Turistiche Abilitate Roma. Un lungo week end di solidarietà e spettacolo per invitare a riflettere divertendosi e pure emozionandosi. Massimiliano Bruno, Stefano Fresi e Paola Minaccioni i tre presentatori d’eccezione per le tre serate di musica e spettacolo dal palco sul quale saliranno anche la presidente di Emergency Cecilia Strada e i tanti amici dell’Associazione con i loro contributo artistico: musicisti come Sandro Joyeux, il gruppo rap BestieRare dove suona pure Elio Germano, i Kutso, Reggae Circus, la band di musica e arte circense fondata dal direttore artistico di Pe’ Strada Adriano Bono che ne è pure la voce, ai Fori Imperiali sabato e domenica a presentare in anteprima il nuovo disco Reggae Caravan, attori come Camilla Filippi, Vinicio Marchioni, Greta Scarano, Michele Alhaique, Paolo Calabresi, Francesco Montanari, Saverio Raimondo, Max Paiella, e lo scrittore Erri De Luca.  Tra gli appuntamenti clou, quello di sabato alle 15 con la Parata circense per la Pace e quello di domenica alle 18 con lo spettacolo teatrale di Mario Spallino dal titolo StupidoRisiko – Una geografia di guerra. E poi l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria. Dopo il video, il programma completo.

Questo il programma degli artisti sul palco:

VENERDI 6 MAGGIO dalle 18.00 alle 24.00
Bentornati Cantautori
Ponentino Trio
Vinicio Marchioni
Francesco Montanari
Sandro Joyeux
Tiziano Scrocca (Pedigrì)
Claudia Potenza
Saverio Raimondo
Her Pillow

SABATO 7 MAGGIO dalle 21.00 alle 24.00
Erri De Luca
Reggae Cricus
Ladyvette
Camilla Filippi
Bestierare + Amaro

DOMENICA 8 MAGGIO dalle 18.00 alle 21.00
Il Teatro di Emergency di Mario Spallino
KuTso
Med Free Orkestra
Max Paiella
Cristiana Polegri
Gran finale con il Reggae Circus

Gli artisti in strada il 7 e l’8 maggio dalle 11 del mattino sono: Piero Ricciardi detto Clown Bretella, Shay Wapniaz, Kiko Tacabanda, Creme&Bruleè, Fiammetta & Scintilla, Akuna Matata, Caracca, Alesso Cinquepalle, Roma Rainbow Choir, Zabò Zao, Martina Caronna, Akuna Matata, Alessio Cinquepalle, Artmosfera, Bauba Divinity, Circo Max, Creme&Bruleè, Dani Giocoliera, Duo Carnival, Duo senza ruota, Clown Melanzana, Federica Fattori, Finnegans Wake, Gigi Capone, Guru The mago, Kiko Takabanda, Helene Butter, Los Adoquines de Spartaco, Lucignolo e il Fuoco, Marlon Banda, Menestrella Femminista, Minus One Trio, No Funny Stuff, Peace Hooper, Pois Pois, la Settimana Dopo, Shanti Lion Project, Sinergie Popolari, Smisurato, le Stanghe, Steady Rockers, Stradabanda, Tango Libero, Viaggiatore Magico, Zabò Zao e tanti altri ancora.