Bloody Festival Roma: videointerviste a Manuela Arcuri e Claudio Fragasso alla serata di premiazione

Serata di premiazione ieri a L.Armonia, nel centro di Roma, della terza edizione del Bloody Festival Roma, organizzato dalla stessa L.Armonia e svoltosi lunedì al Cinema Aquila. A consegnare i vari riconoscimenti sotto forma di sampietrini, realizzati dall’attore e artista Stefano Natale, è stata la madrina della manifestazione Manuela Arcuri che nella videointervista che abbiamo realizzato a margine, oltre a raccontarci del suo rapporto con il cinema bloody, ci ha rivelato di essere tornata a lavorare con il regista Enzo Dino con il quale ha già girato il docufilm I luoghi della Speranza, e che non le dispiacebbe affatto prima o poi di partecipare a un film horror. Nel corso della serata, Claudio Fragasso, storica firma del cinema di genere italiano cui si devono, tra gli altri, Palermo Milano solo andata e La casa 5, ha ricevuto il Premio Roberto Pariante alla carriera in occasione del film collettivo Italian Horror Story, già su Prime Video, diretto da sei registi sotto la sua supervisione, che sono Antonio losito, Daniele Malavolta, Andrea D’Emilio, Vincenzo Della Corte, Gianluca Bonucci, Francesco Giorgi (QUI il video della premiazione).

Italian Horror Story ha vinto anche il premio per il miglior Horror del Bloody Festival Roma, genere cavalcato da Claudio Fragasso sin dagli inizi della sua carriera, poi accantonato, come ci racconta lui stesso nella nostra videointervista che abbiamo realizzato al regista romano e alla sceneggiatrice del film Rossella Drudi nel corso della serata.

Questi gli altri premi di questa terza edizione: a Yuria di Mattia Riccio è andato il premio per il miglior giallo, a Nati morti di Alex Visani quello per il miglior thriller. Un premio speciale è stato assegnato a Doppia luce di Laszlo Barbo. Il miglior cortometraggio del Bloody Festival Roma a ricevere il sampietrino speciale è stato Deliver you di Massimiliano Neva, così ha deciso la giuria di qualità costituita da professionisti della Settima arte, con direttrice artistica l’organizzatrice esecutiva di ZTV Production Sabina Pariante e presidente il direttore della fotografia e sceneggiatore Mark Melville, affiancati dalla produttrice Carla Finelli, la financial manager Sonia Giacometti, il regista e sceneggiatore Giovanni Galletta, il pittore Roberto Russo, la make-up artist Isabella Morelli, lo scenografo Arturo Andreoli e gli attori Eleonora Pariante, Giulio Neglia e Claudio Collevecchio.

Alla serata che ha visto tra gli ospiti anche Antonellina Interlenghi, hanno partecipato anche due giovani attori che stanno già lavorando con Claudio Fragasso per il suo prossimo lavoro che sono Massimo Fascetti e Raffaele di Canosa.

Ecco le nostre videonterviste a Manuela Arcuri, Claudio Fragasso e Rossella Drudi, Massimo Fascetti e Raffaele di Canosa:

Le foto sono di Angelo Costanzo