Arte e AIDS, videointerviste a Giorgio Marchesi, Max Giusti, Alessio Lapice, Stella Egitto…

Charity gala giovedì 13 giugno a Roma a Palazzo Doria Pamphilj per Arte & Aids 2019, tradizionale appuntamento annuale di Anlaids Lazio di cui vi avevamo già parlato in occasione della presentazione dell’evento, che anche stavolta ha coinvolto artisti e personaggi dello spettacolo e dello sport. Molti di loro si sono generosamente e coraggiosamente cimentati nella pittura creando opere che, esposte tra la Sala Aldobrandini e chiostro bramantesco del Palazzo e messe all’asta, hanno contribuito alla raccolta fondi a sostegno dell’associazione. Ma alla serata benefica, oltre al presidente di Anlaids Lazio Massimo Ghenzer e al padrone di casa e consigliere dell’associazione, Principe Jonathan Doria Pamphilj, hanno partecipato anche molti altri, tutti con il nastrino rosso, simbolo della lotta contro l’Aids, appuntato sul vestito o sulla giacca. Noi abbiamo incontrato e videointervistato Giorgio Marchesi che, oltre a parlarci della sua opera e dell’importanza dell’iniziativa, ci ha anticipato qualcosa della trasposizione teatrale di Mine vaganti che segna anche l’esordio alla regia teatrale di Ferzan Ozpetek di cui torna ad essere tra i protagonisti e che vedremo il 19 febbraio all’Ambra Jovinelli di Roma come evento della nuova stagione; Max Giusti che ci anticipa anche del suo primo film con la regia di Francesco Mandelli di cui è cosceneggiatore e protagonsita; Stella Egitto che ci ricorda l’importanza dell’amore e della prevenzione; Federica Cacciola alias Martina dell’Ombra con cui abbiamo parlato del suo nuovo programma radiofonico appena cominciato su Radio DJ assieme a Daniele Bossari; Alessio Lapice che ci ha raccontato di attendere con serenità l’esito della sua candidatura ai Nastri d’argento 2019 che si terranno il 29 giugno a Taormina come miglior attore non protagonista de Il primo re; Alan Cappelli che ci parla della sua esperienza internazionale a fianco di John Travolta, Morgan Freeman e Alice Pagani nel film The Poison Rose di Francesco Cinquemani e George Gallo che domenica 16 giugno chiude il Filming Italy Sardegna Festival; Miguel Gobbo Diaz che presto rivedremo in Nero a metà: