Angela Curri torna al cinema in Dei di Cosimo Terlizzi, videointervista

Penso che in ogni periodo della nostra vita c’è un cambio in cui cerchiamo qualcosa di diverso, nuovo e stravagante”. Parola di Angela Curri che nella nostra videointervista ci parla del suo personaggio in Dei, il film di Cosimo Terlizzi in sala da giovedì 21 giugno con Europictures prodotto da Buena Onda (qui la nostra videointervista a Cosimo Terlizzi e Valeria Golino). Oramai notissima e amatissima sia sul piccolo schermo, da Braccialetti Rossi 2 a Edda di Giorgio Capitani, da Francesco di Liliana Cavani a I Fantasmi di Portopalo, da Renata Fonte a La mafia uccide solo d’estate, di cui è da poco andata in onda su Rai 1 la seconda stagione, dove interpreta Angela Giammarresi; sia al cinema dove ha esordito a soli 10 anni in Nel mio amore di Susanna Tamaro per poi continuare con La terra di Sergio Rubini e più recentemente con Raffaello Principe delle arti nel ruolo della Fornarina.

Anche Angela Curri, proprio come il protagonista di Dei Martino, interpretato da Luigi Catani, è nata e cresciuta in un paesino del barese, Locorotondo, da cui è partita per raggiungere una realtà diversa che l’attraeva: “ripenso a quando vivevo in Puglia ed ero affascinata dal mondo del cinema e della televisione – ci racconta nella nostra videointervista – anch’io ho lasciato il mio paesino per andare a Roma e seguire questa sfera magica e questo mondo fantastico, e adesso che ci sono dentro, mi sembra strano…” Le è dunque ben chiara e affine la storia raccontata in Dei dove in qualche modo Valentina, il suo personaggio, è la causa della crescita di Martino: “sono la sua amica d’infanzia che appartiene al suo stesso mondo rurale – ci rivela Angela Currie sono io che lo porto all’università, gli faccio scoprire questo nuovo mondo e insieme conosciamo questi ragazzi che sono un po’ gli Dei del nostro film, anche se gli Dei per Cosimo Terlizzi sono ovunque e in tutte le cose, quindi ognuno di noi è un Dio...” Anche Valentina dunque resta folgorata da questi giovani stravaganti e vitali, di uno in particolare che si chiama Louis (Matthieu Dessertine) che la fa entrare nel suo mondo, peccato però che “alla fine ne verrò anche esclusa, ahimè”… La nostra videointervista a Angela Curri: