Alex Infascelli e Francesco Bruni a ArtMedia Cinema e Scuola

Alex infascelli e Francesco Bruni: sono i protagonisti, rispettivamente  lunedì 15 e venerdì 26 marzo, di due incontri virtuali nell’ambito del progetto ArtMedia Cinema e Scuola – Immagini personaggi storie. Percorsi di cinema per studenti, ideato e curato da Loredana Commonara e rivolto agli studenti dei licei di tutta Italia, preceduti rispettivamente dalle proiezioni, per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, di Mi chiamo Francesco Totti, per la regia di Alex Infascelli (dall’8 all’ 11 marzo) e di Cosa sarà? di Francesco Bruni (dal 22 al 25 marzo). Il primo, racconto intimo, in prima persona, dello sportivo e dell’uomo nella notte che precede il suo addio al calcio con cui il regista non intende celebrare il campione, ma rivivere una vita esemplare; il secondo, con protagonista Kim Rossi Stuart, è incentrato sul tema della malattia come occasione per fare i conti con gli affetti familiari e riconferma, ancora una volta, la forte capacità e sensibilità del regista nel raccontare i ragazzi e il loro mondo, nel parlare di loro, con loro e a loro.

Il progetto ArtMedia Cinema e Scuola – Immagini personaggi storie. Percorsi di cinema per studenti nasce con l’obiettivo di creare una vera e propria palestra per l’audiovisivo, in grado di fornire gli strumenti per leggere un’opera cinematografica e di ridurre la distanza tra pubblico e specialisti attraverso proiezioni e occasioni di confronto con attori, registi, sceneggiatori e compositori, veicolato dai maggiori esponenti della critica e del giornalismo. Dopo il primo evento dello scorso 19 febbraio, moderato da Mario Sesti e con la partecipazione di Sara Serraiocco per il film Non odiare di Mauro Mancini, l’iniziativa prosegue così il suo viaggio nel cinema contemporaneo con nuovi appuntamenti, destinati a stimolare la curiosità dei ragazzi e consegnare loro strumenti utili per avviare un’analisi critica su una realtà sempre più confusa. “Siamo riusciti a trovare il modo più efficace per poter mettere in opera la seconda edizione del progetto ‘ArtMedia Cinema e Scuola – racconta Loredana Commonara – mai come quest’anno, vista la situazione dell’istruzione, del comparto della cultura in generale e del cinema in particolare, un progetto del genere diventa necessario. Lo vediamo dalla risposta delle scuole, degli insegnanti e soprattutto degli studenti“. In un momento a dir poco drammatico per il settore culturale come quello che stiamo attraversando, il percorso di educazione e approfondimento portato avanti da ArtMedia – Cinema e Scuola gioca così un ruolo ancora più fondamentale nel diversificare l’offerta formativa delle scuole e degli studenti, colpiti dagli effetti della pandemia, fornendo ai ragazzi nuove occasioni di dialogo e, allo stesso tempo, avvicinandoli al mondo del lavoro creativo attraverso la sperimentazione in campo. Conclusione naturale del progetto e degli incontri di quest’anno sarà, infatti, la produzione di un cortometraggio che vedrà la partecipazione attiva dei ragazzi. Tutti i dettagli relativi al programma sono disponibili sul sito ufficiale.

 

 

Don`t copy text! All Rights Reserved!