Alessio Lapice in Tafanos e Nastro d’Argento per Nato a Casal di Principe, videointervista

Dopo Gomorra 2 e Nato a Casal di Principe, che peraltro gli è valso il Nastro d’Argento per la Legalità consegnatogli da Trame Festival a Lamezia Terme, Alessio Lapice fa il suo debutto nel Bizzarro Movie, ed esattamente in Tafanos di Riccardo Paoletti che è riuscito a ricostruire alla perfezione quel surrealismo un po’ casuale, recitazione inclusa, tipico dei B-Movie degli anni Settanta, in prima visione stasera, mercoledì 4 luglio, su Sky Cinema Max. “Mi sono divertito tantissimo, soprattutto in alcuni momenti scena dove quasi ci perdevamo cercando di abbattere delle cose che però per noi sul set non esistevano” ci racconta Alessio Lapice nella nostra videointervista che trovate a fine articolo e, per la cronaca, come del resto ben si evince dal titolo, le cose che sul set non esistevano sono dei pericolosissimi e carnivorissimi tafani, protagonisti assoluti del film assieme a Cristina Marino, Giulio Greco, Salvatore Langella, Filippo Tirabassi, Maria Chiara Giannetta e Federico Tolardo. Oltre naturalmente ad Alessio Lapice che in Tafanos interpreta Mauro: “ho una storia con un mio compagno – ci anticipa il giovane attore campano – e ci riuniamo in una villa con i compagni di Erasmus del mio ragazzo, e succederanno cose…” Tutti cercheranno di abbattere i tafani killer che li assediano per divorarli a loro modo, chi a colpi di reggiseno chi con la classica ciabatta, finché lo strano custode della villa di nome Lionello (Clive Riche) non rivelerà ai ragazzi il suo segreto: ai tafani basta il fumo di una canna per starti lontano e per cadere come mosche. Comico, buffo, assurdo quanto basta per essere definito un Bizzarro Movie, tra omaccioni evasi di galera divorati come bocconcini di pollo, e intestini (umani) che volano sui cofani delle macchine, Tafanos è stato presentato in anteprima ieri sera all‘Isola del Cinema di Roma nell’ambito della rassegna Bizzarro Night alla presenza di tutto il cast, piacevole occasione per noi di incontrare nuovamente Alessio Lapice che, come ci aveva già anticipato alla presentazione di Nato a Casal di Principe, sarà presto Romolo ne ll primo re di Matteo Rovere accanto ad Alessandro Borghi, e con il quale abbiamo parlato anche del Nastro d’Argento della Legalità ricevuto a Trame Festival: “non sapevo di ricevere il Nastro quindi per me è stata un’emozione doppia e inaspettata – ci rivela – penso che sia un premio importantissimo… ci sono stati momenti molto belli con i ragazzi di Lamezia, forse ancora più belli di tutto il resto, quando abbiamo festeggiato a fine serata, spero che sia l’inizio di un percorso che continueranno a fare e che faranno anche tanti altri”. Ecco la nostra videointervista ad Alessio Lapice: