Natale col boss, videointervista a Lillo e Greg: cambiamo i connotati al boss ma per finta

Loro l’idea, loro anche la sceneggiatura scritta con il regista Volfango De Biasi e con Alessandro Bencivenni, Francesco Marioni e Tiziana Martini, loro il ruolo di Dino e Alex, ovvero gli allegri chirurghi plastici chiamati a cambiare i connotati al boss. Lillo e Greg, al secolo Pasquale Petrolo e Stefano Gregori, duo comico romano ormai conosciuto ovunque, ci hanno messo davvero tanto in Natale col boss, da mercoledì 16 dicembre in 600 sale, non più cinepanettone ma commedia comica per le feste, tra equivoci, trovate divertenti, dialoghi intelligenti quanto surreali e citazioni in chiave ironico-parodistica, da Frankenstein Junior a Il Padrino fino a Gomorra, di cui ritroviamo nel cast anche Gianfelice Imparato oltre che gli altri protagonisti Francesco Mandelli, Paolo Ruffini, Giulia Bevilacqua e naturalmente Peppino Di Capri (guarda la nostra videointervista). Peccato che Dino e Alex sbaglino, e non di poco, a modificare i connotati al boss e invece di renderlo uguale a Leonardo Di Caprio come chiesto, o meglio, ordinato dal medesimo, pena lo scioglimento in una vasca d’acido, lo fanno tale e quale a Peppino di Capri, ma state tranquilli, è solo un film ci dicono Lillo e Greg nella nostra videointervista: