Vita da Carlo: Verdone si fa serie. Videoincontro con regista e cast

Come non riesce a liberarsi del fidanzato della figlia stringendo poi con lui un patto che invece sfiora l’amicizia e la complicità. Quando volevano farlo sindaco di Roma e le mille peripezie mentali e indecisioni se sì o se no da far scoppiare la testa e far salire l’ansia, ma intanto eccolo lanciarsi in piccoli comizi sui guai e i problemi della sua città eterna. Quando voleva virare dal cinema comico e popolare verso quello più impegnato e serioso e invece il produttore continuava a chiedergli i suoi personaggi che facevano e fanno ridere tuttora… E la Roma… Eh già… Vita da Carlo… Anche Carlo Verdone debutta nella serialità televisiva e lo fa con un prodotto autobiografico intitolato appunto Vita da Carlo, 10 puntate al via venerdì 5 novembre su Amazon Prime Video a raccontare la sua vita artistica e personale tra realtà e finzione, calandosi in prima persona nel personaggio.

Ho visto le prime due puntate in anteprima alla Festa del cinema di Roma dove è stato presentato dallo stesso Verdone e parte del cast, e, vittima forse di un’aspettativa troppo alta, sono rimasta un po’ delusa. Annunciata come una sorta di confessione autoironica ed esilarante di difetti e manie, oltre che di rivelazione di episodi inediti tra gag esilaranti e irresistibili, l’ho invece trovata un racconto piacevole, ma non certo da scompisciarsi dalle risate sul divano (forse anche perché stavo su una sedia alquanto strettina della sala a fine giornata, può anche essere). O forse perchè, come al produttre che compare nella serie, mi mancano troppo Ivano, Furio, Armando, Raniero, Oscar… Ma è stato un po’ lo stesso effetto che mi ha fatto il suo ultimo atteso film, quel Si vive una volta sola che a dispetto del cast – Foglietta, Tortora, Papaleo oltre allo stesso Verdone – mi ha lasciato per lo più perplessa. Anche lì, risate poche.

Come però dicevo, Vita da Carlo è piacevole da seguire, e si sorride spesso, anche grazie ad un cast chiamato ad interpretare personaggi veri come moglie, figli e storica governante di Verdone, altri nati dalla fantasia del protagonista-regista e dei suoi sceneggiatori: come Max Tortora nel ruolo di se stesso e di amico, qual è, di Verdone; Monica Guerritore che è la sua ex moglie; Anita Caprioli che è la farmacista; Antonio Bannò che è il fidanzato della figlia; Claudia Potenza, Caterina De Angelis, Filippo Contri, Andrea Pennacchi (Signoretti/Zingaretti) e numerosi famosi personaggi nel ruolo di guest star. Prodotto da Filmauro, Vita da Carlo è diretta come detto da Carlo Verdone ma assieme a Arnaldo Catinari su una sceneggiatura di Carlo Verdone, Nicola Guaglianone, Menotti, Pasquale Plastino, Ciro Zecca, Luca Mastrogiovanni. Il nostro videoincontro con Carlo Verdone, Max Tortora, Monica Guerritore,  Anita Caprioli: