Videointervista a Sara Lazzaro: ‘Volevo fare la Rockstar’ insegna alle ragazze la consapevolezza di sé

Parlare con Sara Lazzaro è un vero piacere. E non lo dico per dire. Ha un atteggiamento nel porsi che definirei morbido e un modo di parlare fitto pur mantenendo un tono pacato e piacevole. Tipico di chi ha tante cose interessanti da dire. E in tutto ciò che dice in realtà mi trova pienamente d’accordo. Inoltre la trovo bellissima e tra le migliori attrici italiane in circolazione. Per questo sono stata molto felice di incontrarla per una chiacchierata tranquilla, senza fretta, con il tempo, da una parte, di chiedere tutto ciò che si vuole chiedere, e dall’altra parte con tutto il tempo di rispondere e di aggiungere, volendo, dell’altro.

Appena finito Doc Nelle tue mani su Rai 1, da stasera, mercoledì 23 marzo, la ritroviamo su Rai 2. Sara Lazzaro, che nel medical drama più amato dagli italiani interpreta Agnese, ex moglie di Andrea Fanti alias Doc alias Luca Argentero, torna infatti nella seconda stagione di Volevo fare la Rockstar, la serie diretta da Matteo Oleotto, nel ruolo di Daniela, veternaria e amica del cuore di Olivia interpretata da Valentina Bellè. Tratta dalla vita vera della blogger Valentina Santandrea, Volevo fare la Rockstar 2 continua a raccontare di questa mamma giovanissima e single di due gemelle che vive a Casalonghe, cittadina immaginaria del nordest, alle prese con la sua ‘vita interrotta’, quella cioè in cui è rimasta a guardare le sue amiche godersi l’adolescenza, studiare e diventare grandi pian piano, mentre lei è dovuta crescere in fretta sostituendo libri e divertimenti vari con pannolini, pappe. E notti insonni, certo, ma per altri motivi. E, soprattutto, ha dovuto dire addio al suo sogno che era, appunto, fare la rockstar. Anche Daniela, che da ragazzina con Olivia e Fulvio (Matteo Lai) aveva formato il gruppo Takabrighe, in realtà ha preso poi un’altra strada. Dala prima stagione sono passati due anni e come gli altri protagonisti della serie, anche Daniela è un po’ più grande e più matura, ha ambizioni diverse e sarà chiamata a prendere delle decisioni importanti che riguardano la sua vita. Quindi anche il suo rapporto con Olivia cambia, anche se l’amicizia resta.Resta dunque al suo fianco quando Francesco (Giuseppe Battiston), tornato dopo mesi dal Canada dove vive e studia sua figlia, la lascia, preferendole una bionda libera e colta (Anna Ferzetti) con cui naturalmente Olivia non instaurerà un rapporto idilliaco. Lei però, che continua a lavorare con lui nel suo supermercato di prodotti a km zero, è convinta che prima o poi l’amore trionferà e Francesco tornerà con lei per vivere insieme felici e contenti per sempre, ci deve solo lavorare un po’ su… Inoltre, come se non bastasse, le due gemelle le si rivoltano contro come una ciurma in ammutinamento…

Volevo fare la Rockstar è dunque una serie che con leggerezza, freschezza, ironia, e con un linguaggio adatto alle giovani generazioni e soprattutto alle ragazze, parla principalmente a loro raccontando di donne normali, interrotte, realizzate o meno, che si scontrano con la vita che magari non è proprio quella che si aspettavano o che avevano sognato. “Sono sempre stata una fan di Volevo fare la Rockstar proprio per la bellissima accessibilità delle storie  – ci dice Sara Lazzaro nella nostra videointervista – siamo infatti in un piccolo paese del Friuli Venezia Giulia, dove le donne sono varie ed estremamente forti, sicuramente tra gli elementi più forti della serie che reputo abbastanza innovativa. Soprattutto perchè porta sullo schermo delle figure femminili molto consapevoli di sé stesse, del proprio corpo e della propria sessualità, ed è esattamente ciò che ho voluto fare, in accordo con il regista, interpretando Daniela: portare un immaginario di donna estremamente sicura di sé e di quello che vuol fare con il proprio corpo. Credo che sia un messaggio molto importanti per le ragazze, quello di una femminilità non succube di una mascolinità e di un uomo“. Anche il percorso di Agnese in Doc nelle tue mani parla di consapevolezza: “alla fine della seconda stagione lei riconosce l’amore che prova nei confronti del suo ex marito Andrea Fanti – ci dice Sara Lazzaronella prima stagione lo rifiutava, poi invece accoglie questo sentimento, ma mette sul piatto anche la responsabilità che si è presa nell’adottare un bambino con il compagno attuale…”

Di donne e delle loro scelta parla anche Fedeltà, la serie Netflix in cui Sara interpreta Giulia. E presto la vedremo al cinema nel nuovo film di Paolo Virzì intitolato Siccità. Di questo, e anche di come è stata la sua vita vissuta tra Padova, la California e Londra, di come ha cominciato a fare l’attrice, del ruolo che da sempre sogna di interpretare, e di molto altro ancora ci parla Sara Lazzaro nella nostra videointervista: