Videointervista a Nika Paris: ‘X Factor? Solo l’inizio. L’Italia mi ispira e faccio un disco’

Ha stupito tutti con la sua capacità innata di calcare il palcoscenico, con la sua sicurezza nell’esibirsi in pubblico e con le sue canzoni ‘fatte a mano’ di cui cura musica e testi. Nika Paris, al secolo Nikol Palasheva, ha soltanto 16 anni ma era lei, senza alcun dubbio, la stella di X Factor 15. Peccato che sia  stata eliminata al termine del quinto live. Ma intanto ci ha regalato un paio di inediti davvero niente male come Tranquille (Mon coeur) prodotto da Taketo Gohara, e No Limit, affiancata dalla musicista e produttrice Dariana Koumanova (che peraltro avevo videointervistato a Sanremo 2018), conosciuta tre anni fa da Nika a Sofia e con la quale aveva iniziato a lavorare in Italia durante il lockdown del 2020, e da Elya Zambolin, mentre la produzione è affidata a Nicolò Fragile. Due canzoni fresche e orecchiabili ma non banali che la rispecchiano in pieno, così forte ma leggera, determinata ma pronta anche alla sconfitta. Anche se per Nika Paris la fuoriuscita dal talent di Sky non lo è affatto, anzi: “sono fiera di me” dice nella nostra videointervista. E come darle torto?

La prima artista non italiana a partecipare a X Factor ha il futuro spianato. Ne sono più che convinta. Arrivata in Italia dalla sua Bulgaria per fare musica e comporre canzoni, dall’inizio di quest’anno si è stabilita a Milano dove studia composizione e canto presso lo Studio 20, sede dell’accademia musicale e centro di produzione della già ciatata Dariana Koumanova che la supervisiona e la segue nelle sue attività artistiche. Nika Paris ha cominciato così a scrivere i suoi primi brani inediti, sia in inglese che in francese, e da poco anche in italiano. Ha imparato la nostra lingua in pochi mesi (ok, ha ancora qualche problemino con gli articoli maschili e femminili e con i singolari e plurali, ma chi di noi parlerebbe perfettamente bulgaro in così poco tempo?), studia canto e composizione, ama le lingue in genere e cucina molto bene come il papà chef, soprattutto sa fare il Tiramisù e lo bistecca con le patatine…

Che avrebbe fatto la cantante lo sapeva già a quattro anni e, siamo sinceri: alzi la mano chi da piccolo alla domanda ‘cosa vuoi fare da grande?’ ha risposto entusiasta e convinto ‘l’astronauta!‘ e ora vaga davvero per lo spazio alla scoperta di nuovi mondi? Da bambina è già stata diverse volte in TV nel suo paese, ha partecipato a numerosi concorsi canori e spesso ha vinto, ha fatto l’Eurovision Junior a 11 anni. E ora l’esperienza di X Factor, con un coach come Mika che le ha dato consigli su come gestire e girare a proprio vantaggio le emozioni, di certo aggiunge non poco al suo know how artistico. Ma la cosa più bella di Nika Paris è che si sente libera, sul palco più che mai, che cantare la fa stare bene e che è proprio per questo che vuole continuare su questa strada. Prossimo obiettivo, un disco, anche con collaborazioni doc. Per il resto vi lascio alla nostra videointervista a Nika Paris: