Videointervista a Andrea Rivera, su vimeo con in The best (ia) of Rivera

Anche Andrea Rivera va online. Da giovedì 7 maggio lo troviamo infatti qui https://vimeo.com/ondemand/thebestiaofrivera in The best (ia) of Rivera, dove the bestia è la sua canetta Pigna, spettacolo da lui scritto e diretto, una sorta di patchwork fatto di pezzi tuttora attuali dei suoi show, cucito e preparato apposta per il web che traccia il percorso , divertente e ironico, del suo teatro canzone. Unico modo, in questo periodo che speriamo si chiuda al più presto, come purtroppo sono chiusi teatri, cinema e locali, per continuare a fare spettacolo, soprattutto per chi ha qualcosa da dire. E Andrea Rivera – attore, cantautore, cabarettista, nonchè celebre citofonatore, attività del tutto originale per la quale nel 2006 prese pure il Premio per la Satira televisiva, un’ideona vera e propria che però poi purtroppo in molti gli hanno rubato, anche negli ultimi tempi – ne ha davvero tantissime di cose da dire, e le dice anche nella nostra videointervista. A cominciare da “un paese che spesso dimentica la vera arte e il Coronavirus è l’esempio di questa totale ignoranza” battendo forte sul tasto delle difficoltà economiche, oltre che espressive, nelle quali si trova il popolo del mondo dello spettacolo. Per continuare con la qualità dubbia di chi, sempre in questo mondo, va avanti senza merito; con i ricordi dei suoi mentori, da Ettore Scola a Mario Monicelli, da Dario Fo e Bergonzoni e Remo Remotti, al quale in The best (ia) of Rivera dedica un monologo e alcune immagini dello spettacolo Ho risorto che lo hanno visto con lui sul palcoscenico dell’Ambra Jovinelli di Roma; del suo nuovo spettacolo con Simone Cristicchi che vedrà la scena probabilmente non prima della prossima primavera. Con l’artista romano e per un po’ anche la sua Pigna, parliamo anche di satira, dei suoi esordi in strada, della Dandini e del cinema, e di molto altro ancora. Senza peli sulla lingua e senza filtri. Ecco dunque #riveraondemand e #teatroonline. Ed ecco la nostra videointervista a Andrea Rivera: