TY1 presenta ‘DJungle’: “ringrazio la musica da sempre”. Videoincontro

Un disco che è una storia, quella di TY1, al secolo Gianluca Cranco, tra i migliori Dj e producer del rap e dell’hip hop italiano. L’album si intitola DJungle (Thaurus) ed esce venerdì 7 maggio in fisico e digitale con i suoi quattordici pezzi e i featuring di ben ventiquattro artisti delle musica contemporanea, principalmente hip hop ma non solo, affermati e ancora da scoprire, italiani e non, messi insieme come in un gioco, due o tre a pezzo, generazioni a confronto e stili in armonia: Marracash, Paky, Guè Pequeno, Massimo Pericolo, Pretty Solero, Myss Keta, Noyz Narcos, VillaBanks, Ernia, Capo Plaza, Jake La Furia, Speranza, Taxi B, Rkomi, Ketama126, Samurai Jay, Geolier, Neffa, Tiromancino, Pablo Chill-E, Mc Buzzz, Dosseh, Touchè, Vettosi.

DJungle è la mia storia, come quelli di molti che hanno fatto della propria passione un mezzo per riuscire ad elevarsi – racconta TY1 – racchiude e racconta il percorso di un dj e produttore che parte da un piccolo quartiere di Salerno, in mezzo al nulla, con in tasca solo la voglia di fare musica e di riuscire a portarla a tutti. Arrivando da un contesto semplice in cui mancavano spesso i mezzi per fare qualunque cosa e dove perdersi in situazioni ‘spiacevoli’ era facile, ma il richiamo della musica mi ha sempre dato la forza per andare avanti; ciò che volevo più di tutto era spaccare, emergere grazie alle mie abilità di dj, gareggiando e misurandomi con i più grandi. Mi ritengo fortunato, ciascuno degli artisti che si è messo a mia disposizione per la realizzazione di DJungle ha dato il massimo. Mi sono sentito una sorta di direttore artistico che tra amici e nuove leve è riuscito a mettere insieme ventiquattro artisti, creando veri e propri legami e connessioni tra di loro su ciascun brano. Il progetto che ne è scaturito rappresenta il mio personale tributo alla musica, grazie alla quale sono potuto uscire dalla giungla in cui sono nato, con la speranza che ognuno possa mettere a fuoco il sogno che gli permetta di uscire dalla propria. Io ascolto e mi nutro di ogni genere, dalla black music all’elettronica, e in questo disco c’è tutto il mio sound, tutto me stesso.  DJungle è un omaggio alla musica in tutte le sue forme, a cui devo tutto: senza musica non sarei la persona che sono oggi, ringrazio la musica da semore“.

Anticipato dal singolo Fantasmi, feat Marracash e Geolier, DJungle vanta una cover d’autore:  curata dall’artista Gianfranco Villegas con l’immagine scattata da Francesco Bonasia, rappresenta un ragazzino a dir poco tosto a giudicare dalla testa rasata con il logo di TY1 sulla nuca, che se ne sta di spalle davanti a una giungla urbana, da cui il titolo del disco, fatta di palazzoni di cemento, sulla quale però volteggiano variopinte immagini di fantasia. Il nostro videoincontro con TY1: