Trafficante di Virus: videoincontro con Anna Foglietta e Costanza Quatriglio

Irene è una donna realizzata, nella vita professionale e in quella personale. Ha una bella famiglia e lavora come ricercatrice e virologa affermata in un importante istituto zooprofilattico italiano. Preparata e lungimirante, si interessa in particolare a epidemie che colpiscono il mondo animale con il rischio di dilagare anche tra gli esseri umani. Ecco. Fino a che non viene accusata ingiustamente di sfruttare la sua posizione e di essere una trafficante di virus, facendola precipitare in un incubo fatto di lunghe inchieste giudiziarie.

Presentato in anteprima al Torino Film Festival, tratto dal libro autobiografico di Ilaria Capua Io, trafficante di virus (Rizzoli), Trafficante di virus è diretto da Costanza Quatriglio (Sembra mio figlio, La bambina che non voleva cantare) che lo ha scritto con Francesca Achibugi e vede protagonista Anna Foglietta. Il film arriva al cinema solo per tre giorni, da lunedì 29 novembre a mercoledì primo dicembre per poi approdare su Prime Video, a raccontare di come nel 2013 la vera Ilaria Capua, all’epoca vice presidente della Commissione Scienza, Cultura ed Istruzione alla Camera, fu travolta da un’indagine giudiziaria rivelatasi infondata.

Nel 2006, a fronte della minaccia pandemica causata dal virus dell’influenza aviaria, aveva scelto di condividere i dati genetici del virus su piattaforme digitali ad accesso libero, una decisione che contribuì a ridefinire la politica delle organizzazioni internazionali in materia di trasparenza dei dati genetici dei virus, ottimizzando le strategie per affrontare minacce globali, come le pandemie. Dopo essere stata prosciolta, si è dimessa da parlamentare e si è trasferita con la sua famiglia negli Stati Uniti dove oggi dirige il Centro di Eccellenza One Health dell’Università della Florida che promuove l’avanzamento della salute come sistema integrato attraverso approcci interdisciplinari. Nel cast di Trafficante di virus anche Michael Rodgers, Andrea Bosca, Paolo Calabresi, Isabel Russinova, Luigi Diberti, Roberto Citran. In collegamento con il Torino Film Festival, il nostro videoincontro con Anna Foglietta e Costanza Quatriglio alle quali ho chiesto una riflessione sull’uscita del film in un periodo di lotta a un virus e di deliranti teorie complottistiche a riguardo: