Torna ‘Trenta ore per la Vita’ con Lorella Cuccarini

Torna in campo Trenta ore per la vita: la nuova campagna dell’Associazione co-fondata nel 1994 da Lorella Cuccarini che ne è anche primo testimonial, in collaborazione con AISM, è dedicata quest’anno alle mamme con la sclerosi multipla, e sarà attiva fino al 15 novembre su Sky e La7, e dal 9 anche sulla Rai. L’obiettivo è quello raccogliere fondi con il numero solidale 45580 per estendere la rete di assistenza da 50 città a 80 città italiane. Sul campo un’équipe composta da psicologi, consulenti legali, volontari e operatori professionali per garantire un aiuto concreto e personalizzato alle mamme con sclerosi multipla che si ritrovano sole, spesso incredibilmente anche vittime di violenza domestica, lì dove la rete dei servizi sociali e sanitari è carente. Situazione che negli ultimi mesi di emergenza Coronavirus è andata ulteriormente a peggiorare. “I bambini sono i primi a risentire della malattia della mamma – dichiara Lorella Cuccarinisviluppando stati di disagio talvolta gravi che, a loro volta, richiederebbero un sostegno che la mamma, da sola, non può dare. Grazie al progetto di Trenta Ore per la Vita, tutti insieme potremo migliorare la loro vita e quella dei loro figli in 80 città italiane”. Trenta Ore per la Vita sostiene come sempre anche altre associazioni, come con l’AGBE per il Progetto HOMECase Famiglia Trenta Ore per la Vita per realizzare case famiglie nelle vicinanze di centri specializzati nella cura delle patologie onco-ematologiche in età pediatrica.