The Orville, nuova serie fanta demenziale su Fox

Terra 2418, statua della libertà e strane cose che volano tra i grattacieli newyorkesi, navette a forma di palla per l’esattezza che si fermano delicatamente sul pianerottolo proprio davanti alla porta di casa. Ad avercele oggi col traffico e gli scioperi dei mezzi pubblici che affliggono i nostri poveri e rozzi tempi… troppo silenziose forse, perché quando Ed entra in casa e apre la sliding door della camera da letto, non con una semplice maniglia ovvio ma con la classica apertura elettronica a bottoncini con combinazione, dentro ci trova sua moglie ancora a letto e con lei un amante, ma non il solito amante, tanto per cominciare è blu e probabilmente i due stavano sul più bello visto che lui spruzza una specie di inchiostro dalle sopracciglia… Ed è così che comincia The Orville, serie fanta demenziale un po’ Star Trek un po’ L’aereo più pazzo del mondo al via alle 21 di stasera, giovedì 11 gennaio, in prima assoluta su Fox, ideata e interpretata da Seth MacFarlane (Ted, I Griffin, American Dad) che è appunto Ed Mercer, pilota della navicella spaziale USS Orville che per dimenticare l’onta del tradimento parte per una missione spaziale molto importante che ha come obiettivo il salvataggio di uno scienziato caduto nelle mani di pericolosi extraterrestri. Ma, ahimè, il destino è beffardo e a quanto pare lo sarà anche nel 2418 perché alla sua stessa missione partecipa pure sua moglie Kelly Grayson (Adrianne Palickic di Marvel Agents of S.H.I.E.L.D) che ne è il primo ufficiale. Quando si dice la sfiga spaziale…

In The Orville con i due ex coniugi spaziali a bordo ci sono anche il medico Claire Finn (Penny Johnson Jerald, Castle, 24), l’ufficiale di rotta Gordon Malloy (Scott Grimes, American Dad, ER) e tre alieni, ovvero Bortus (Peter Macon) che arriva dal pianeta Moclan e non capisce al volo le battute, Alara Kitan (Halston Sage) che non è proprio all’altezza del suo ruolo di capa della sicurezza e Isaac (Mark Jackson) che è un androide che crede nella superiorità di un’unica razza: la sua. E dulcis in fundo nel quinto episodio arriva niente meno che Charlize Theron nelle spaziali vesti del capitano Pria Lavesque al comando di un’altra astronave in difficoltà.