Sonic 2: recensione e videointervista a Maurizio Merluzzo che doppia Knuckles

A due anni di distanza dalla sua prima apparizione cinematografica, torna sul grande schermo il riccio spaziale più amato. Diretto da Jeff Fowler, Sonic 2 arriva in sala giovedì 7 aprile a raccontare nuove avventure del velocissimo e logorroico animaletto dagli aculei azzurri uscito dai videogiochi della SEGA.

Dopo le gesta narrate nel primo film in cui è riuscito a sconfiggere il terribile Dr. Robotnik, cui dà vita un fantastico Jim Carrey, spedendolo attraverso i suoi magici anelli dorati sul disabitato pianeta dei funghi, Sonic vive tranquillo a casa di Tom e Maddie, sempre interpretati da James Marsden e Tika Sumpter. Tranquillo in realtà non proprio: convinto che la sua missione sia quella di proteggere i buoni e sbaragliare i cattivi, Sonic esce di nascosto e di notte se ne va in giro per la città a giocare al supereroe blu. E naturalmente a combinare pasticci. Del resto, è la sua natura.

Le cose si complicano quando il Dr. Robotnik riesce a fuggire dal solitario pianeta ripiombando sulla terra con nuovi baffi e accompagnato dall’echidna Knuckles, rosso e cattivo come pochi. Almeno così sembra. Capita di incattivirsi se sei l’unico sopravvissuto della tua specie… Lo scienziato pazzo è infatti alla ricerca di un famigerato smeraldo verde che dona a chi lo possiede poteri straordinari, convinto che, una volta nelle sue mani, potrà governare il mondo. E si servirà di Knuckles e soprattutto di Sonic per trovarlo. Ma neanche Sonic è solo in questa nuova avventura: a fianco a lui, oltre a Tom e Maddie, c’è anche Tales, una piccola volpe a due code, sua fan sfegatata, con un potere che si rivelerà molto utile ai fini della vittoria: volare come un elicottero roteando le sue code. Inoltre il suo zaino è pieno di marchingengi tecnologici di sua invenzione molto all’avanguardia. Nel cast ritroviamo anche Natasha Rothwell nel ruolo di Rachel, sorella di Maddie; Adam Pally in quello di Wade Whipple, il poliziotto poco sveglio, collega di Tom; e Lee Majdoub che è l’agente Stone, assistente personale e tuttofare del Dr. Robotnik del quale è praticamente innamorato.  Ai quali si aggiunge i nquesto sequel Shemar Moore, fidanzato di Rachel e non solo…

Sonic 2 è molto più spettacolare del primo film e la mezz’ora in più è totalmente assorbita da una maggior ricchezza e complessità della storia e delle scene. Tra una citazione a l’altra, da Ghostbusters a Cast Away, Sonic 2 è un live action per famiglie che però può piacere anche a chi non ha figli da portare al cinema, anche se la comicità del film è anche stavolta in gran parte per bambini, pur non mancando sprazzi di ironia che faranno sorridere anche i grandi. Alcune situazioni, soprattutto quelle di maggior azione come la battaglie in città e il fine malvagio di Dr. Robotnik di conquistare il mondo, ci riporta ai film dei supereroi “adulti”, e anche visivamente Sonic 2 è molto più curato ed efficace. Non mancano i temi importanti come quello dell’amicizia e della lealtà, e l’evoluzione del rosso Knuckles ci fa credere, speranzosi, che tutti potrebbero cambiare se smettessero di farsi manipolati e iniziassero a guardare le cose con maggior obiettività. Il doppiaggio in italiano poi, completamente affidato ai professionisti del settore, è ottimo: Renato Novara per Sonic, ad esempio, e Roberto Pedicini per Jim Carrey, alias Dr. Robotnik.  

All’anteprima a Roma, prima che salisse sul palco a salutare i bambini in sala assieme al pupazzone di Sonic, abbiamo invece incontrato Maurizio Merluzzo che doppia una delle new entry di Sonic 2,  Knuckles, personaggio cui presta la sua voce anche nel videogame, dal quale ci siamo fatti raccontare un po’ di lui. Ecco la nostra videointervista a Maurizio Merluzzo: