Sistina: la nuova stagione apre con il Marchese del Grillo

Con l’omaggio a Roma e alla romanità, nonché alla tradizione gloriosa della commedia all’italiana, il Teatro Sistina riparte mercoledì 12 ottobre con Il Marchese del Grillo con Max Giusti e altri trenta artisti e la regia di Massimo Romeo Piparo, e con un nuovo cartellone tutto da vivere, che arriva dopo i grandi successi al botteghino ottenuti nella precedente stagione.

 “Sono orgoglioso di far parte di questo straordinario allestimento di Massimo Romeo Piparo e sono orgoglioso di essere romano, un romano che ama il mondo, che ama viverlo e che ama scoprirlo – dice Max Giusti –  interpretare il Marchese Onofrio del Grillo nella mia città, al Teatro Sistina, è una sensazione intensa e bellissima, è come sentirsi avvolti dentro un mantello fatto di Roma, delle nostre piazze, dei nostri vicoli, della nostra gente. Non vedo l’ora di portare in scena la mia visione: sarà un Marchese istrionico e goliardico, che non cercherà di scappare da Sordi, ma che proverà ad essere il più vero possibile”.

“Non sono tempi facili per gli italiani. Una crisi che si protrae da anni ormai, aggravata quotidianamente da tensioni e incertezze che certamente non rendono facile il compito di chi, come noi, tenta di offrire un ristoro per l’anima e un conforto per l’umore – afferma Massimo Romeo Piparo, Direttore Artistico del Teatro Sistina, nonché regista e produttore dello spettacolo – Nonostante tutto ci siamo sempre e ci siamo con sempre maggiore convinzione: è nei momenti bui che bisogna fare la migliore luce possibile. Non ci risparmiamo, non ci risparmieremo anche a costo, come sta succedendo, di sopperire all’assenza pressoché totale del sostegno delle Istituzioni che hanno per giunta negato al Teatro Sistina, in un momento così delicato, il riconoscimento all’interno del Fus. Non ci facciamo intimidire e raccogliamo il guanto di sfida che ci è stato lanciato, consapevoli che il vero riconoscimento della nostra attività ci giungerà forte da parte del pubblico. Mentre scrivo abbiamo già raggiunto la ragguardevole cifra di 11.673 biglietti venduti in appena un mese”.

La nuova stagione del Sistina si apre quindi con un rinnovato entusiasmo, rilanciando con proposte di sempre altissimo livello per un intrattenimento di qualità, con storie appassionanti, grandi personaggi, spettacolari allestimenti e ambienti ristrutturati per garantire un maggiore comfort. Privati a lungo, causa Covid, delle emozioni dello spettacolo dal vivo, gli spettatori hanno premiato l’impegno e la professionalità di artisti e tecnici tornando negli scorsi mesi ad affollare il Sistina, come reazione e antidoto ai tempi di incertezza che stiamo vivendo. Dopo essere rimasto aperto tutta l’estate per ospitare nei propri spazi tanti giovani allievi dagli 8 ai 16 anni che hanno partecipato ai corsi intensivi dell’Accademia il Sistina, il teatro diretto da Piparo, appena rinnovato, anche in questa nuova stagione offrirà risate e riflessioni e grandi sentimenti, riportando in scena titoli consolidati ma anche novità assolute.

Imperdibile novità della stagione 2022-23 sarà CATS, storico Musical in prima mondiale ambientato a Roma, in scena dal 7 dicembre per tutto il periodo delle festività natalizie con Malika Ayane protagonista. A 40 anni dal debutto a Broadway, il Musical, tra più rappresentati della Storia, nella sua inedita versione italiana con Orchestra dal vivo sarà ambientato in una ipotetica e futuristica discarica di opere d’arte e di reperti archeologici, con il Colosseo sullo sfondo, per rendere ancora più magica l’umanizzazione dei gatti. Con le musiche di Sir Andrew Lloyd Webber e i testi del Premio Nobel T.S. Eliot, ancora una grande produzione internazionale della PeepArrow Entertainment in collaborazione con il Teatro Sistina, per la regia di Massimo Romeo Piparo e con una delle voci più amate della musica italiana. Tutto il programma del Sistina lo trovate qui.