Simone Cristicchi in Manuale di volo per uomo e poi Sanremo, videointervista

Dal 5 febbraio Simone Cristicchi sarà sul palco dell’Ariston in gara tra i 24 campione di Sanremo 2019 con Abbi cura di me, “una preghiera d’Amore universale, una dichiarazione di fragilità, una disarmante richiesta d’aiuto” la definisce lo stesso cantautore romano, canzone che a sei anni dal suo ultimo album dà anche il titolo alla prima raccolta dei suoi più grandi successi che uscirà proprio durante il Festival, ovvero l’8 febbraio con Sony Music / Legacy Recordings / Dueffel Music Srl. La compilation Abbi cura di me, disponibile in preorder già dal primo febbraio, oltre alla titletrack conterrà anche un altro brano inedito.

Prima del Festival di Sanremo però, dove torna per la quinta volta, e dove presenterà anche il documentario Happy Next – alla ricerca della felicità diretto da Andrea Cocchi cui hanno partecipato molti personaggi dello spettacolo e della cultura italiani e anche gente comune a dire la propria sulla felicità, Simone Cristicchi porta sui palcoscenici italiani Manuale di volo per uomo, il suo nuovo spettacolo di teatro canzone dove, diretto da Antonio Calenda, interpreta un bambinone di quarant’anni con una mente straordinariamente fotografica capace di mettere a fuoco particolari apparentemente insignificanti che però nascondono un’infinita bellezza. Manuale di volo per uomo ha debuttato lo scorso novembre al Teatro Stabile d’Abruzzo de L’Aquila di cui Cristicchi è direttore, sabato 19 gennaio è in scena al Teatro Le Serre di Grugliasco, nel torinese, ultima data prima di Sanremo 2019, per riprendere il 22 febbraio dal Teatro delle Alpi di Porto Sant’Elpidio, nel fermano, e poi via via Milano, Padova, Verona e dal 9 al 20 aprile sarà al Teatro Sala Umberto di Roma dove l’abbiamo incontrato. Ecco dunque la nostra videointervista a Simone Cristicchi: