Simona Ventura ‘atletica conduttrice’ di Game of Games, videoincontro

Simona Ventura torna su Rai 2 alla conduzione di Game of Games – Gioco loco, uno show scatenato, divertente, all’insegna del demenziale e della leggerezza, che arriva direttamente dal format americano ideato e condotto da Ellen De Generes (che ha mandato un videomessaggio di auguri alla Ventura mostrato in conferenza stampa), un successo che ha straripato anche in Brasile, Australia e Thailandia, e poi in Europa –  Germania, Spagna e Portogallo. Ora tocca all’Italia con una variazione sul tema (stavo per scrivere variante ma ho preferito evitare): a differenza di tutte le altre versioni in onda nei già citati paesi, noi avremo i VIP. Perché la nostra TV leggera senza vip non ci piace. E poi Simona Ventura si trova più a suo agio con loro che con le persone comuni, i cosiddetti NIP, parole sue, per cui si parte mercoledì 31 marzo con Raffaella Fico, Max Giusti, Elettra Lamborghini, Ignazio Moser, Massimiliano Rosolino e Nicola Ventola. A seguire vedremo dimenarsi e saltare e farsi la doccia in scena anche Dj Angelo, Alex Belli, Fabrizio Biggio, Sofia Bruscoli, Marco Carta, Max Cavallari, Jody Cecchetto, Maddalena Corvaglia, Sara Croce, Omar Fantini, Peppe Iodice, Jonathan Kashanian, Enzo Miccio, Juliana Moreira, Franceska Pepe, Amaurys Perez, Gilles Rocca, Nicole Rossi, Gianluca Scintilla, Totò Schillaci, Ema Stokholma, The Show, Melita Toniolo e Debora Villa.

Prodotto da Blu Yazmine, Game of Games mette infatti in scena giochi spettacolari che coinvolgeranno sia i 6 VIP che i 6 Nip, faticosi anche, con penitenze fatte di botole, secchiate d’acqua e altro ancora, ma tutto si fa per un unico obiettivo: resistere all’eliminazione, accedere alla semifinale e mettersi in tasca il montepremi di puntata, solo però se disposti a sfidare il tempo. E a tal proposito, le atmosfere e le musiche ci riportano un po’ agli anni Novanta. Ecco i nomi delle prove, giusto per farvo un’idea: Il tempo delle mele, la parola pericolosa, Giro Quiz, vola vola, lo sciacquone, il puzzle, in bocca al mostro, youtuba, la piramide, ocio che cade, la sedia musicale, la botola e il title game, ovvero il gioco dei giochi. Da quel poco che abbiamo visto nel corso della presentazione stampa, cui ha mandato un videomessaggio di auguri a Simona Ventura anche la stessa Ellen De Generes, ci sarà davvero da ridere. Quanto ne abbiamo bisogno in questo periodo? Soprattutto ora che, per restare sul genere, su Rai 2 è appena finito Stasera tutto è possibile con Stefano De Martino. A sentire l’atletica conduttrice, tutti loro – lei e i vari concorrenti – si sono divertiti parecchio, soprattutto ad andare a girare tutti insieme a Lisbona a dicembre, nello studio della Warner che ospita ogni versione di Game of Games, una vera e propria gita fuori porta in piena pandemia. Il nostro videoincontro con Simona Ventura:

Don`t copy text! All Rights Reserved!