Sei in un Paese meraviglioso, videointervista a Roberta Morise

Che il nostro, nonostante tutto, sia un paese ricco di arte e di storia, di luoghi immancabili da visitare e di posti necessariamente da scoprire, non ci piove. E se non si può viaggiare di persona o se non si ha un’idea precisa di dove andare, anche quest’anno arriva in soccorso, quasi a convincerci o a ricordarci che è così, Sei in un Paese meraviglioso, da lunedì 18 giugno in prima serata su Sky Arte HD con la quarta stagione composta da 18 nuove puntate di cui 12 già girate, e con i suoi documentari prodotti da Ballandi Arts, con una pausa estiva nel mese di agosto. Ogni puntata è tradizionalmente dedicata ad un patrimonio Unesco raggiungibile dalla rete autostradale con oltre mille comuni italiani raccontati e valorizzati in 100 aree di servizio. Il viaggio di Sei in un Paese meraviglioso comincia dalla Val d’Orcia per chiudere il 12 novembre sulle Dolomiti.

Ideato e realizzato da Autostrade per l’Italia in collaborazione con il Mibact, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Commissione Nazionale per l’Unesco, con il contributo di Touring Club e Slow Food Italia, Sei in un Paese meraviglioso, che quest’anno sbarca anche su Instagram, è ancora condotto da Dario Vergassola, che ha iniziato come ospite passando poi al timone della trasmissione, mentre al suo fianco non c’è più Veronica Gentili ma la calabrese Roberta Morise che dopo quattro anni ha mollato le automobili di Easy Rider su Rai 1 e che secondo voci insistenti che lei però non conferma, anche se ci abbiamo provato, a settembre vedremo a fianco di Giancarlo Magalli ne I Fatti Vostri su Rai 2, ma che intanto Dario Vergassola definisce “un’attrazione in più anche se guida come una pazza”. Sei in un Paese meraviglioso è stato presentato questa mattina al Chiostro del Bramante, nel centro storico di Roma – al quale verrà dedicata la puntata del 5 novembre – ed è lì che l’abbiamo incontrata. Ecco dunque la nostra videointervista a Roberta Morise: