Sanremo 2020: videointervista a Leo Gassmann

Romano, classe 1998, figlio e nipote d’arte (suo papà è Alessandro Gassmann, suo nonno è Vittorio), Leo Gassmann è votato non alla recitazione ma alla musica. Ha studiato all’Academia di Santa Cecilia, e studia tutt’ora per perfezionarsi nel canto, ma anche Scienze della Comunicazione all’Università. Dopo la partecipazione a X Factor 12 dove ha fatto la sua bella figura, e dove ha presentato un inedito intitolato Piume che porta anche la firma di Lewis Capaldi, eccolo a Sanremo Giovani e poi a Sanremo 2020 tra le Nuove Proposte, passato alla prima eliminazione e quindi ancora in gara. La sua canzone si chiama Vai bene così, è alquanto autobiografica e parla dell’accettarsi e dell’accettare i propri errori. Anche per lui un album, il primo, in arrivo venerdì 7 febbraio, non per nulla intitolato Strike. Lo abbiamo incontrato questa mattina davanti a un caffè, ecco dunque la nostra videointervista a Leo Gassmann: