Sanremo 2018, grandi soddisfazioni e la polemica su Meta e Moro, video

Tutti soddisfatti questa mattina in conferenza stampa su Sanremo 2018 e del resto non poteva essere altrimenti: più che ottimi gli ascolti che segnano il nuovo record da 13 anni a questa parte con una media di 11 milioni 600 mila telespettatori e uno share medio del 52,1%. Una serata che si è aperta in modo a dir poco scoppiettante con un inarrestabile e sempre grande Fiorello (ma perché non lo presenta lui ogni tanto il Festival di Sanremo?), involontariamente disturbato dal signore di turno che sale a sorpresa sul palco dell’Ariston per dire la propria, stavolta relativa alla ricerca disperata di un contatto con il procuratore della Repubblica; tante canzoni, belle e meno belle, tra cui Non mi avete fatto niente, pezzo peraltro molto bello di Ermal Meta e Fabrizio Moro ma a quanto pare un po’ troppo simile a un’altra canzone sempre di Moro intitolata Silenzio e presentata tra le Nuove Proposte a Sanremo 2016, per cui stamattina la polemica sull’eventuale eliminazione,  ma il caso non sussiste, spiega oggi in conferenza stampa il vice direttore di Rai 1 Claudio Fasulo, perché da regolamento l’autore può usufruire di qualcosa di edito purché rimaneggiato e in una certa percentuale e poi per il diritto all’oblio il link al vecchio pezzo è stato rimosso dal web. E comunque “la Rai sta valutando“, ribadisce Fasulo. E per ora Amen. Forfait della Pausini, giustificata per motivi di salute e intervenuta al telefono assicurando che arriverà sabato per il gran finale di Sanremo 2018 e tanti ospiti. La soddisfazione di questa mattina di Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino:

Stasera si replica con 10 Big: Annalisa, Red Canzian, Decibel, Diodato e Roy Paci, Elio e Le Storie Tese, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Vanoni-Pacifico-Bungaro, Le Vibrazioni, Nina Zilli; l’esordio delle prime quattro Nuove Proposte che sono Lorenzo Baglioni, Alice Caioli, Giulia Casieri, Mirkoeilcane; e poi gli ospiti: Sting con Shaggy in Don’t Make Me Wait, Il Volo, Biagio Antonacci, ma anche Franca Leosini con la quale Baglioni farà una cosa “di cui già mi pento” anticipa, e pure il Mago Forest e Pippo Baudo.