Quo Vadis?: 10 film su Roma al Colosseo. Domani ospiti Alessandro Borghi e Matteo Rovere

Solo dieci giorni, ma intensi. Ha aperto ieri QUO VADIS? Al cinema nel cuore di Roma. Il fascino dell’antico in 10 grandi film, la rassegna cinematografica dedicata all’antica Roma promossa da CSC – Cineteca Nazionale e Parco archeologico del Colosseo, nel Tempio di Venere e Roma, uno dei siti più iconici e suggestivi di Roma, riaperto da poco al pubblico dopo un accurato restauro ultimato nel 2021.

QUO VADIS? Al cinema nel cuore di Roma ripercorre oltre un secolo di film, dal 1913 al 2019, cercando in dieci titoli, introdotti ogni
sera da esperti di storia antica, scrittori, critici e giornalisti, le tracce del fascino irresistibile che l’antica Roma esercita, da sempre, sul cinema. Un’attrazione che si traduce in una filmografia pressoché inesauribile, popolata di imperatori e regine, legionari e filosofi, schiavi e centurioni, gladiatori e vestali. Dalla fondazione dell’Urbe alle invasioni barbariche, dagli ultimi giorni di Pompei alla caduta  dell’impero, dal ratto delle sabine ai primi anni del Cristianesimo, dal Colosseo alle province più lontane, non c’è stagione, episodio, luogo, personaggio – mitico o reale – che non sia stato portato sullo schermo.


Non potevano mancare due kolossal lontani nel tempo, nello spazio e negli esiti commerciali, entrambi capaci di segnare in modo indelebile il proprio tempo: il Quo vadis? muto di Enrico
Guazzoni, il cui straordinario successo oltreoceano sdogana definitivamente nel 1913 il formato del lungometraggio come lo conosciamo ancora oggi; e lo sfarzoso Cleopatra di Joseph L. Mankiewicz, con Liz Taylor e Richard Burton, che porta la Fox sull’orlo del  fallimento, fissando al 1963 la fine dello studio system hollywoodiano, in programma questa sera.

Ad aprire la rassegna è stato ieri Ave, Cesare! di Joel & Ethan Coen, che ambienta nel 1951 un omaggio alla Hollywood dei sandaloni, con George Clooney centurione convertito ai piedi della Croce, mentre sui teatri di posa si allunga lo spettro del maccartismo, a presentarlo Piera Detassis e Walter Veltroni. Domani l’appuntamento è con Il Primo Re di Matteo Rovere, presente ad intodurre il film assieme ad Alessandro Borghi che interpreta Remo. A seguire il resto del programma.

lunedì 4 luglio
Dolci vizi al foro (A Funny Thing Happened on the Way to the Forum), Richard Lester, 1966
introduce: Emanuela Martini
martedì 5 luglio
Fellini Satyricon, Federico Fellini, 1969
introducono: Steve Della Casa e Marisa Ranieri Panetta
mercoledì 6 luglio
Asterix e il segreto della pozione magica (Astérix: Le Secret de la Potion Magique),
A. Astier, L. Clichy, 2018
introducono: Oscar Cosulich e Andrea Schiappelli
giovedì 7 luglio
Scipione detto anche l’Africano, Luigi Magni, 1970
introduce: Alberto Crespi
venerdì 8 luglio
Spartacus, Stanley Kubrick, 1960
introducono: Giovanni Brizzi e Paolo Di Paolo
sabato 9 luglio
Totò e Cleopatra, Fernando Cerchio, 1963
introduce: Emiliano Morreale
domenica 10 luglio
Quo vadis?, Enrico Guazzoni, 1913
Accompagnamento musicale dal vivo del Maestro Michele Sganga
introducono: Jerzy Miziołek e Jay Weissberg